Vincenzi su tassa pro alluvionati: “Apriamo un dibattito cittadino per ragionarci”

marta vincenzi

Genova. “Tutto da Roma non ci possiamo aspettare. E’ chiaro che continueremo a chiedere. I Comuni e la Regione faranno la loro parte, ma sono numerosi gli interventi da eseguire, il tessuto commerciale da ricostituire, e c’é una grossa distanza tra i danni e quello che avremo”. A parlare è il Sindaco di Genova, Marta Vincenzi, all’indomani dell’idea di istituire una tassa per aiutare gli alluvionati di Sestri Ponente.

“Chiedere ai genovesi al di sopra di un certo reddito una cifra modesta per contribuire alla ripresa mi sembra che vada proprio in direzione del federalismo, per recuperare la solidarietà tra la gente e l’autonomia delle scelte di una comunità”.

Vincenzi sottolinea che in merito all’ipotesi non c’é né una decisione di giunta né una discussione avviata le forze politiche, non si è ancora entrati nei particolari, né si è parlato delle modalità.

“E’ un’idea sulla quale ho iniziato a meditare fin dal giorno dopo l’alluvione – ha affermato  -. Questa cifra inoltre potrebbe avere la funzione di volano. Si dovrà verificare anche con le banche quale possa essere il modo per valorizzare al meglio la cifra che potremmo mettere insieme. Ci vuole molta fantasia. Non sto parlando di finanza creativa, ma di finanza intelligente. Si tratta di una proposta sulla quale invito tutti a ragionare. Mi piacerebbe che su questo si aprisse un dibattito in città “.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.