Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stampa serba: “Ultrà pagati per aggredire Stojkovic”

Più informazioni su

Genova. Secondo il quotidiano belgradese Alò, alcuni potenti uomini d’affari serbi avrebbero dato un compenso di 15 mila euro agli hooligan che martedì scorso a Genova hanno aggredito il portiere della nazionale serba, Vladimir Stojkovic, prima della partita Italia-Serbia.

Come scritto sul giornale serbo, 30 ultrà della Stella Rossa avrebbero ottenuto un compenso si 500 euro a testa per creare caos a Genova e aggredire Stojkovic. A finanziare la losca operazione, quattro businessmen legati al mondo del calcio. Il movente sarebbe da ricercare nell’insoddisfazione sulla situazione generale nel calcio serbo e nella Federcalcio nazionale.

Ggli ultrà della Stella rossa avrebbero aggredito Stojkovic perché  lo considerano un traditore, essendo passato dalla loro squadra a quella del Partizan. I due club di Belgrado, tra i più noti della Serbia su scala internazionale, sono infatti molto rivali.

Intanto il portiere della nazionale serba ha fatto ritorno in campo ieri col Partizan nell’anticipo di campionato, vinto a Belgrado dai padroni di casa per 5 a 3 contro lo Smederevo. I tifosi lo hanno a lungo applaudito, scandendo slogan e canti contro l’odiata Stella Rossa. Per evitare uulteriori incidenti, non è ancora certo se sarà disputato il derby Partizan-Stella Rossa in programma nella capitale il 23 ottobre.