Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Ponente, fuga di gas: lento miglioramento, individuata la perdita

Sestri Ponente. Continua da quasi cinque ore il lavoro dei vigili del fuoco, delle pattuglie di polizia, dei vigili e dei tecnici di Iride Gas, intervenuti oggi pomeriggio verso le 15.30 per bloccare l’improvvisa fuga di gas che ha paralizzato Sestri Ponente. L’incidente era stato causato da un’escavatrice che, durante la pulizia del greto del torrente Chiaravagna, aveva accidentalmente rotto un tubo, da cui poi è fuoriuscito il gas.

Sono stati subito evacuati la sede Elsag e un palazzo. Ma poi trascorrendo le ore e procedendo le operazioni di messa in sicurezza della zona intorno a via Manara, la stessa sorte era toccata ad altri 3 civici, Mariotti, l’Istituto Bergese e un’attività commerciale nelle vicinanze. Circa un centinaio le persone che hanno trovato rifugio dentro gli autobus Amt messi a disposizione dal Comune.

Al momento attuale, con l’individuazione precisa della perdita su cui si stanno concentrando i lavori, deviando il Chiaravagna grazie a una diga provvisoria fatta con alcuni massi, la situazione sembra rientrare lentamente nella norma e le persone potrebbero far ritorno a breve, forse già dopo le 20, nelle loro case.

Ancora disagi, invece, per quanto riguarda il traffico, da e per la delegazione cittadina: a seguito della chiusura di Via Manara, permangono lunghe code e rallentamenti, in particolare in via Giotto, in direzione Borzoli e all’uscita del casello autostradale.