Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Seconda Divisione: Pro Patria nel mirino del giudice sportivo

Chiavari. Il posticipo dell’8° giornata del girone A ha visto la Pro Vercelli regolare per 2 – 1 la Pro Patria. Ora le posizioni di vertice vedono il Feralpisalò primo a quota 17, seguito da Pro Patria e Savona a 15 e dalla Pro Vercelli a 14.

La sconfitta non è andata giù ai tifosi bustocchi che hanno caausato una multa di 200 euro alla propria società con la seguente motivazione: “perché propri sostenitori in campo avverso danneggiavano le strutture dei servizi dell’impianto sportivo”.

La Pro Patria ha finito la partita in otto calciatori, a seguito di tre espulsioni. Domenico Cristiano dovrà scontare tre gare di stop “per avere colpito volontariamente un avversario in azione di gioco; espulso, reagiva alle provocazioni del pubblico rivolgendo allo stesso gesti offensivi”. Luca Anania è stato fermato per due turni, espulso “per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone”. Una giornata di squalifica a Dario Alberto Polverini, espulso “per avere commesso fallo su un avversario impedendogli una chiara occasione da rete”.

Per quanto riguarda le altre squadre, due gare di squalifica a Laurent Lanteri (Casale); una a Enrico Bortolotto (Tritium), Leonardo Moracci (Lecco), Alessandro Cazzamalli (Rodengo Saiano), Simone Siciliano (Sanremese).

L’allenatore della Tritium, Roberto Romualdi, è stato squalificato per una giornata, essendo stato espulso “per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara”.