Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

S. Fruttuoso: il poliambulatorio a rischio chiusura per 3 anni

Genova. Il quartiere di San Fruttuoso potrebbe rimanere senza il poliambulatorio di via Archimede. Risparmiare e razionalizzare, sono gli obiettivi che la Asl 3 vuole raggiungere. La Bassa Valbisagno potrebbe rimanere due o tre anni scoperta, visti i lunghissimi tempi di ristrutturazione dell’ex mercato ortofrutticolo di corso Sardegna, dove dovrebbe sorgere il nuovo ambulatorio.

Il presidente del Municipio III, Mirko Massardo, si sta battendo per cercare di rimandare il trasferimento il più possibile, in modo che non ci sia uno spazio temporale troppo ampio tra la chiusura da una parte e l’apertura dall’altra. La sede di via Archimede è storica, nata ai tempi della mutua, oggi accoglie centinaia di persone per visite, esami, pratiche amministrative o per prendere appuntamenti al Cup.

E’ sicuramente una struttura vecchia, di difficile accesso per i disabili (dagli scalini ai marciapiedi), inoltre non ha parcheggio (i posteggi sono a pagamento o riservati ai residenti). La Asl 3 chiudendola potrebbe risparmiare sulla manutenzione e offrire un servizio migliore, si pensa al Pammatone della Foce, immobile del gruppo Costantino, da anni affittato dall’ospedale San Martino, ma a maggio scade il contratto.

Parte dell’attività di via Assarotti e di via Archimede potrebbe essere trasferita lì, una struttura più moderna, dotata di ascensori e ampi spazi. I tempi stringono: il trasferimento potrebbe essere fatto nei primi mesi del 2011. Renata Canini, direttore Asl 3 però afferma che “l’ipotesi numero uno per via Archimede resta l’ex mercato, non vogliamo penalizzare Marassi e San Fruttuoso”.