Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione: il Pdl teme che la Giunta Burlando non porti a termine il suo mandato elettorale

Più informazioni su

Regione. Le dimissioni di Enzo Chiesa preoccupano i consiglieri regionali Matteo Rosso, capogruppo del Pdl , e Marco Scajola, vice capogruppo del Pdl, che apprezzano la coerenza dimostrata dall’ ex esponente del Pd.

“Abbiamo seri dubbi sul fatto che la Giunta Burlando porterà a termine il suo mandato elettorale, non possiamo esimerci dal sottolineare la serietà dimostrata da Chiesa che ha dato prova con il suo comportamento di grande coerenza. Le dimissioni dell’assessore alle infrastrutture evidenziano le pesanti spaccature della Sinistra che per vincere ha messo insieme tutto ed il contrario di tutto. Vengono quindi a galla le incomprensioni interne ed ora si capisce ancora meglio l’immobilismo, specialmente nel settore delle infrastrutture, di questa amministrazione regionale.”

“ La giunta perde i pezzi – dichiarano i due esponenti del Pdl – ed anche importanti come l’assessore alle Infrastrutture e questo fa emergere con chiarezza le preoccupazioni che noi in campagna elettorale rimarcavamo e cioè che questa maggioranza è un accozzaglia di anime e sensibilità diverse unite solo dall’attaccamento alla poltrona.”
“Purtroppo con le dimissioni di Chiesa, arrivate dopo appena 5 mesi, le infrastrutture subiranno l’ennesimo stop acuendo un problema che rappresenta una delle lacune più grandi anche della precedente amministrazione Burlando e sul quale pretendiamo interventi coraggiosi visto che dallo stato centrale sono sempre arrivati in Liguria ingenti finanziamenti fermi nelle casse del Governo. Per questo al più presto chiederemo un consiglio straordinario monotematico sulla questione delle infrastrutture nel frattempo prendiamo atto del grande immobilismo della Sinistra che mette a serio rischio la posizione della nostra Regione sempre lontana da scelte che privilegiassero progresso e modernità.”

“Oggi – rimarcano ancora i due consiglieri regionali del Pdl – un assessore al quale noi riconosciamo di aver voluto dare delle risposte concrete si è trovato di fronte un muro, cioè la volontà di Burlando e della Sinistra di non portare avanti opere strategiche per il territorio.”

“Ancora più preoccupazione desta poi la scelta del sostituto che siamo certi prenderà ordini precisi dalle segreterie politiche della sinistra e del Pd in particolare. Non discutiamo la serietà della Paita, chiamata a sostituire Chiesa, ma tanti dubbi solleva questa nomina anche per il fatto che non possiamo dimenticare che la Signora Merlo, moglie del Presidente dell’Autorità Portuale di Genova, potrebbe essere accusata di essere in conflitto di interessi con il suo nuovo incarico. Quel conflitto di interessi – concludono Rosso e Scajola – di cui spesso la sinistra si riempie la bocca ma che quando non gli conviene non viene minimamente preso in considerazione.”