Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Della Bianca (Pdl): “Dietro dimissioni Chiesa, c’è gronda contro tunnel val Fontanabuona”

Dopo il dibattito che stamani ha infiammato il consiglio regionale, non si ferma la scia di polemiche da parte degli esponenti Pdl, che in segno si protesta hanno abbandonato l’aula: “Le ragioni politiche espresse da Burlando e dallo stesso Chiesa- fa sapere in una nota Raffaella Della Bianca, consigliera Pdl- che insieme avevano sottoscritto il medesimo programma di Governo, sono insufficienti, non convincono, e sono tanto più gravi, comunque, quando, come si vorrebbe far credere, dietro presunte questioni interne di partito, di fatto si bloccano interventi strategici per il futuro della regione, come quello della realizzazione della Gronda di Ponente per la quale la Società Autostrade per l’Italia ha già assicurato la copertura finanziaria. Si continua spudoratamente a negare di aver messo il progetto della Gronda di Ponente in contrapposizione con il Tunnel della Val Fontanabuona, quando la realtà dei fatti parla da sola. E’ evidente che nello specifico Burlando pare aver optato per non scontrarsi con la Sindaco Vincenzi, lasciando solo il suo assessore che, sulla realizzazione del Tunnel della Val Fontanabuona, come peraltro lo stesso Burlando, si era giocato tutta la campagna elettorale, con coerenza politica assolutamente apprezzabile, ha scelto non solo di dimettersi, ma addirittura di lasciare il suo schieramento politico. La dimostrazione lampante ci viene dallo stesso Capurro che, nel suo intervento, mette già le mani avanti dichiarando che se il tunnel non si farà sarà colpa del Governo. Le motivazioni di Chiesa- conclude l’esponente Pdl- sono, peraltro comprensibili in un’ottica di gioco di squadra, ma sul tema delle infrastrutture, sugli interventi strategici che Burlando e la sua Giunta intendono  o non intendono portare avanti e realizzare nei prossimi cinque anni permangono ancora non poche colpevoli incertezze.”