Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco Rugby: ancora rimandato l’appuntamento con la vittoria

Recco. Una giornata difficile quella odierna per la Pro Recco, scesa in campo con una formazione rimaneggiata a causa degli infortuni sofferti nella battaglia contro le Fiamme Oro e ancora troppo in difficoltà quando si tratta di concretizzare. Il risultato è stato la vittoria dei padroni di casa del Brescia con il punteggio di 17 – 5.

I ragazzi guidati da Ferrari, contro un avversario ostico e concreto ma certo non irresistibile, hanno avuto una netta supremazia territoriale per più di metà del primo tempo ma questa non è stata concretizzata con delle marcature ed è  stata invece punita dagli avversari con due mete che hanno fissato il parziale sul 10 – 0.

Nella ripresa ancora a segno i padroni di casa in una partita sempre piuttosto brutta, giocata tra due squadre dal gioco molto simile, chiuso e concreto, e resa ancora più lenta e facile agli errori di handling a causa della pioggia incessante e del terreno sempre più pesante. Prima del fischio finale c’è stato il tempo per la meritata meta della bandiera degli Squali: una rolling maul concretizzata da Giorgi.

Si è trattato di una partita che poteva essere appannaggio indifferentemente di una delle due squadre e che è stata condotta meglio e quindi vinta dai padroni di casa, che hanno sprecato meno del Recco e hanno saputo sfruttare le occasioni che hanno avuto mettendo a segno tre mete.

Questa battuta d’arresto servirà a Ferrari e ai suoi ragazzi per lavorare al meglio su quelli che sono i punti più deboli del gioco biancoceleste, in vista del prosieguo di questo durissimo campionato e, più a breve termine, della partita contro Udine di domenica prossima: gli Squali tornano finalmente a giocare all’Androne dopo due partite esterne e a Recco auspicano un’importantissima vittoria, la prima in A1.

Il tabellino:
Rugby Banco di Brescia – Dolmen Med Italia Pro Recco 17 – 5 (p.t. 10 – 0)
Rugby Banco di Brescia: Pietrasanta, Pintossi (p.t. 36° Quaranta), Secchi Villa, Gabba, Federzoni, Ruffolo, Prezioso (s.t. 39° Bosio), Cuello (s.t. 12° Scotuzzi), Rizzotto, Romano (s.t. 25° Mastrocola), Pola (s.t. 30° Paleari), Pedrazzani, Castiglia (s,t. 44° Anselmi), Cairo (s.t. 44° Azzini), Bergamini (s.t. 17° Damasco).
Dolmen Med Italia Pro Recco: Sandri, Tonini, Zanzotto (s.t. 30° Cinquemani), Bisso, Besio (s.t. 15° Del Ry), Ansaldi, Castillo, Salsi, Cipriani (s.t. 18° Giorgi), Lopez, Metaliaj, Bonfrate, Sciacchitano (s.t. 1° Di Vito), Noto, Casareto.

Questa la successione delle marcature. Primo tempo: 24° m Romano, 29° m Pintossi. Secondo tempo: 13° m Ruffolo tr Pietrasanta, 31° m Giorgi.

I risultati della 3° giornata
San Gregorio Catania – M-Three Orved San Donà 28 – 24 (5 – 2)
Amatori Milano – Cammi Calvisano 9 – 26 (0 – 4)
St Udine – Fiamme Oro Roma 17 – 20 (1 – 4)
Rugby Banco di Brescia – Dolmen Med Italia Pro Recco 17 – 5 (4 – 0)
Zhermack Badia – Franklin&Marshall Cus Verona 6 – 18 (0 – 4)
Consiel Firenze – Livorno Rugby 30 – 10 (5 – 0)

In classifica anche il Badia è stato penalizzato di 4 punti:
1° San Gregorio Catania 15
2° Cammi Calvisano 13
3° Fiamme Oro Roma 12
3° Franklin&Marshall Cus Verona 12
5° Rugby Banco di Brescia 10
5° Consiel Firenze 10
7° M-Three Orved San Donà 7
8° Amatori Milano 4
9° Dolmen Med Italia Pro Recco 1
9° St Udine 1
11° Zhermack Badia -4
11° Livorno Rugby -4

Gli incontri della prossima giornata, in programma domenica 24 ottobre:
Cammi Calvisano – San Gregorio Catania
M-Three Orved San Donà – Amatori Milano
Dolmen Med Italia Pro Recco – St Udine
Fiamme Oro Roma – Rugby Banco di Brescia
Franklin&Marshall Cus Verona – Consiel Firenze
Livorno Rugby – Zhermack Badia