Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Omicidio Albissola: primi accertamenti sul corpo foto

Più informazioni su

Albissola M. Pochi istanti fa è stato portato via in un’asettica bara di metallo, il corpo di Kamila Lysadorska, la  trentunenne polacca uccisa a coltellate nel suo appartamento di via Dell’Oratorio ad Albissola Marina e il cui cadavere è stato trovato questa mattina dai figlioletti. Sul posto è arrivato anche il fratello della vittima.

L’allarme è scattato questa mattina alle 7,45 quando al 118 è arrivata una richiesta di intervento. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna il cui corpo è stato rinvenuto in bagno con evidenti ferite da taglio alla gola  e alle braccia. Gli uomini della polizia, coordinati dal capo di gabinetto della Questura Massimo Molinari e dal questore vicario Roberto Di Guida, che si stanno occupando delle indagini, hanno trovato l’arma del delitto, un coltello da pane seghettato.

Mentre proseguono i rilevamenti nell’abitazione, teatro dell’omicidio, in Questura vi sono ancora l’ex marito, l’impresario Roberto Pallotta, che avrebbe già chiarito la propria posizione e risulterebbe estraneo alla vicenda, e il convivente di Kamila, ascoltato in questi minuti.

Intanto secondo i primi accertamenti del medico legale,  la donna potrebbe essere stata uccisa quattro ore prima del rinvenimento del cadavere. L’orario della morte, se confermato, coinciderebbe con quanto raccontato dai vicini che sostengono di aver udito una lite tra la donna ed un uomo nella notte, intorno alle 3.