Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, Switch off digitale, Assoutenti: “Necessario tavolo tecnico per limitare disagi”

Genova. Il presidente regionale di Assoutenti, Furio Truzzi, a margine della presentazione dell’Associazione Ligure Antennisti, tenutasi ieri mattina a Genova, nella sede di Ascom Confcommercio ha auspicato che sia attivato un tavolo tecnico con antennisti, associazioni di consumatori e responsabili di tutte le emittenti televisive per limitare i disagi legati al passaggio alla televisione digitale in Liguria, previsto per il primo semestre del 2011.

Assoutenti Liguria, inoltre, chiede alla Regione l’attivazione di un call center si servizio per tutti gli utenti dove ricevere informazioni pratiche sull’installazione dei decoder e sulle problematiche legate alla ricezione del segnale. “Abbiamo deciso insieme agli antennisti e all’Ascom – chiarisce Truzzi – di scrivere una lettera al Ministro delle Telecomunicazioni, al presidente della Regione, all’Agcom e al Corecom, che sono le autorità di garanzia, perché si attivi questo tavolo e si decidano, prima ancora delle date precise del passaggio al digitale, le sue modalità. Grazie all’ausilio di questa nuova associazione siamo in grado di dare un contributo tecnico notevole per garantire che gli utenti possano vedere la tv. Alla Regione chiediamo di aiutarci ad attivare un call center che cominci a dare alcune informazioni ai cittadini, perché a noi risulta che il 70% dei liguri non ha il digitale o pure avendolo non lo usa”.

La neonata Associazione Ligure Antennisti (A.L.A.), che riunisce molti operatori del settore, per definire i costi standard per l’acquisto e l’installazione del decoder ha commissionato un’apposita ricerca di mercato. “La nostra associazione – sottolinea il presidente Nicola Crasta – vuole essere un punto di riferimento per tutti i professionisti del settore, per le istituzioni ma soprattutto per i singoli cittadini in un momento così delicato”.