Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gronda di Ponente: sempre più vicina la nascita dell’Osservatorio locale

Genova (Valpolcevera). Gronda sì o Gronda no? I cittadini della Valpolcevera ancora una volta sono chiamati in causa dal Comune di Genova.

Infatti il prossimo 28 novembre tutti i polceveraschi che sono direttamente coinvolti nella realizzazione del nodo autostradale dovranno scegliere i loro rappresentanti presso l’Osservatorio locale per la Gronda di ponente. Gli eletti avranno il compito, assieme agli altri componenti tecnici e istituzionali, di seguire tutte le attività di realizzazione dell’opera, analizzando i problemi che si presenteranno in fase d’opera e proponendo soluzioni che tengano conto anche del punto di vista degli abitanti.

E’ un altro tassello che si va ad aggiungere a quello che il Comune di Genova da due anni sta progettando. Prima il dibattito pubblico, per dare voce anche ai cittadini e alle loro esigenze, poi la creazione dei sportelli front-office in cui poter chiedere informazioni e chiarimenti, ed ora un vero e proprio organismo di partecipazione a garanzia e tutela dei cittadini coinvolti.

“L’elezione è la naturale prosecuzione del dibattito pubblico, esperienza con cui per la prima volta tutti i dati riguardanti una grande infrastruttura sono messi a completa disposizione dei cittadini che, tramite i loro delegati,  potranno seguire e controllare tutto lo svolgimento dell’opera”. Così ha commentato l’assessore alla promozione della città Andrea Ranieri.

I cittadini che si vogliono candidare devono essere residenti all’interno dei Municipi Ponente, Medio Ponente, Valpolcevera e Centro Ovest, oltre ad essere iscritti nelle liste elettorali. I collegi elettorali saranno dieci, il loro territorio è stato individuato sulla base di criteri specifici, collegati alla realizzazione dell’opera, e sono suddivisi in: uno per il Centro Ovest, uno per il Medio Ponente, cinque per la Valpolcevera e tre per il Ponente.

Le elezioni si svolgeranno domenica 28 novembre, dalle ore 9,00 alle ore 19,00. Potranno votare, nel seggio del collegio di appartenenza, gli aventi diritto al voto residenti nei rispettivi collegi esprimendo la preferenza per un solo candidato. Per ciascun collegio sarà eletto il candidato che raggiungere il maggior numero di preferenze.  A garanzia della trasparenza, i candidati potranno presenziare nei seggi durante le operazioni di voto e di scrutinio.