Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, venerdì nero: scioperano Amt, Asl3 e gli Edili Liguri in corteo

Genova. Bollino nero domani per la viabilità cittadina e i servizi sanitari. Se per il trasporto pubblico si prospetta un venerdì di “passione”, anche per quello privato il rischio è la paralisi. Due gli scioperi che agiteranno Genova già dalla prima mattinata di domani: alle 8 è previsto il corteo di camion degli Edili Liguri, che hanno dichiarato lo stato di agitazione a causa della difficile situazione in cui versa il comparto, cogliendo come casus belli l’introduzione della ritenuta d’acconto sui bonifici.

E se all’inizio erano previste anche ruspe e bettoniere, dopo un incontro in prefettura, gli operatori edili hanno deciso di rinuciare onde evitare ulteriori disagi alla circolazione. Con partenza fissata per le 8, dal piazzale davanti allo Stadio, il corteo veicolato si snoderà lungo via XX Settembre, percorrerà Piazza De Ferrari fino a piazza Corvetto, mentre in contemporanea ci sarà un sit-in davanti alla Prefettura, per consegnare alle autorità competenti le richieste della categoria.

Nel frattempo, alle 9.30 inizieranno lo sciopero anche i lavoratori Amt del Cub Trasporti Liguria, in adesione alla protesta nazionale di 24 ore di tutte le categorie pubbliche e private, fino alle 17.
Alle 11.45 inizierà poi lo sciopero di 4 ore indetto dai lavoratori Amt aderenti a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl, fino alle 15.45.
Il servizio sarà garantito per le persone portatrici di handicap. Per informazioni telefonare al numero verde 800 085 311 del Servizio Clienti.

Ma domani anche il personale Asl3, come già i lavoratori Amt, prenderà parte allo sciopero nazionale, indetto dal Cub.
Per limitare al massimo i disagi alla cittadinanza, l’azienda sanitaria locale ha però garantito i servizi pubblici essenziali, delle emergenze e del pronto soccorso. Potranno invece essere sospese le attività prenotate e programmate.