Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Bondi: “Tra 15 giorni il futuro del Carlo Felice: pronta cordata per il rilancio” foto

Genova. “I contratti di solidarietà per i dipendenti del Teatro partiranno nel più breve tempo possibile. E’ un segnale positivo. Nel frattempo noi daremo il via alla contrattazione per il piano lirico sinfonico, creando le condizioni per affrontare la crisi”. Queste le prime parole del ministro Bondi dopo l’incontro avuto questa mattina in Prefettura con le Istituzioni locali.

“Negli imprenditori della città, che sono intervenuti questa mattina, c’è la consapevolezza della crisi che sta passando il Teatro e tutti sono disponibili a concorrere alla salvezza e a rilanciare il piano di sviluppo in modo da creare basi solide per il futuro. Entro 15 giorni ci riuniremo nuovamente e faremo un ulteriore passo avanti, anche il Ministero farà il suo sforzo, assieme ai privati. A questo incontro sarà presente anche il direttore del Carlo Felice. E’ anche possibile che si formi una cordata di imprenditori che una volta conosciuto il piano entrino nel cda della Fondazione del Teatro.”

E per quanto riguarda l’avvio della stagione sinfonica, il ministro ha affermato: “Il Sindaco ha deciso le manifestazioni della stagione, perchè il piano di sviluppo le prevede. La novità di oggi è che pensiamo ad un sistema culturale che non dipende dai finaziamenti provenienti dallo Stato ma che è sostenuto dal sostegno avuto dalla società civile e dai privati. Possiamo salvare la cultura e farla vivere in maniera più forte e vigorosa”.

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi è arrivato a  Genova questa mattina e, scortato dalla forze dell’ordine, è entrato nel palazzo della Prefettura, dove è stato accolto dal sindaco Marta Vincenzi e dal prefetto Francesco Antonio Musolino. Al centro dell’incontro  il punto sulla situazione del Carlo Felice e il rilancio  dello storico Teatro.

Presenti anche Giovanni Berneschi, presidente di Banca Carige, il vice presidente di Pirelli Vittorio Malacalza, Pier Luigi Foschi, presidente di Costa Crociere, Paolo Odone presidente della Camera di Commercio di genova, Giovanni Calvini, presidente di Confindustria, Riccardo Garrone, presidente della Fondazione Edoardo Garrone, Daniele Riva, amministratore delegato Gruppo Riva, Giuseppe Costa, amministratore delegato SAAR depositi portuali e Franco Zucchino, presidente Cda MSC Crocere.