Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, guida multilingue per scoprire i porti della Liguria

GENOVA. Con 40 porticcioli turistici, una dozzina di approdi e circa 20mila posti barca la Liguria è la regione italiana che offre ai diportisti la più ricca e strutturata rete ricettiva per barche di ogni tipo e lunghezza. Distribuiti tra Ventimiglia e Bocca di Magra, passando per Sanremo, Alassio, il porto antico di Genova, Portofino e le Cinque terre, i porticcioli liguri si snodano tra scorci, calate, insenature e baie unici al mondo.

La guida “Porti di Liguria – passione in movimento” è stata realizzata per promuovere il turismo da diporto dall’Agenzia “in Liguria” con il contributo editoriale di Datasiel, la società regionale ligure che cura i portali della Regione Liguria, tra cui turismoinliguria.it, che nei prossimi giorni ne pubblicherà una versione web.

Realizzata in quattro lingue, con una prima edizione di 20mila copie, la guida raccoglie le schede tecniche dei porticcioli turistici liguri: coordinate nautiche, riferimenti e numeri utili, numero dei posti barca e servizi offerti. Il tutto corredato da indicazioni utili per l’accesso in sicurezza, le informazioni sui divieti e le indicazioni per l’entrata e l’uscita. Edita sulla base delle esigenze manifestate dai diportisti intervistati in fase di progettazione, oltre a indirizzi e riferimenti utili, contiene una carta geografica.

“Obiettivo della Guida è quello di promuovere la Liguria attraverso la proposta di cinquanta itinerari per far conoscere i suoi prodotti più tipici, entrare in contatto con le bellezze dell’entroterra e suscitare curiosità attraverso le proposte contenute. – ha dichiarato Angelo Berlangieri, assessore regionale al Turismo – “La guida si inserisce nelle attività dell’amministrazione pubblica che, facendo sistema e cooperando per rendere servizi ai cittadini, progetta e acquisisce le risorse europee aggiuntive, le gestisce, le utilizza anche usando innovazione e informazione. In questo caso attraverso uno dei nove progetti europei per il mare, Odissea, che valorizza i porticcioli e il turismo da diporto, insieme al territorio.”

La pubblicazione si inserisce nel progetto Odyssea FIM a cui partecipano Liguria, Toscana, Sardegna e Corsica, e che vede la Regione Liguria e l’Agenzia “in Liguria” partner dell’eccellenza del Programma di cooperazione transfrontaliera marittima tra Italia e Francia