Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Comune: presentato Seap, riduzione 20% di Co2 entro il 2020

Genova. Il Comune di Genova, tra i primi in Italia, ha presentato in commissione il proprio “Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile” (Seap), previsto dal “Patto dei Sindaci”, iniziativa della Commissione Europea con la quale i Comuni si impegnano a ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020, agendo su alcuni settori di specifica competenza: trasporto locale, edilizia pubblica e privata, fonti rinnovabili e tecnologie innovative.

Il Piano d’Azione, predisposto in collaborazione con l’Agenzia regionale per l’energia della Liguria e l’Università degli studi di Genova, è lo strumento operativo con il quale il Comune definisce le proprie politiche energetiche nei prossimi 10 anni, al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica dovute ai consumi finali sul proprio territorio di una quota pari al 23% pari a 538.014 tonnellate di CO2.
Il Comune punta sull’incremento dell’efficienza energetica del proprio patrimonio edilizio, sulla razionalizzazione del sistema dei trasporti e sulla realizzazione di distretti urbani di trasformazione caratterizzati da alte prestazioni energetiche.

In particolare vengono definite una serie di azioni di rilievo nel settore della pianificazione territoriale, attraverso il Piano Urbanistico Comunale ed il Piano Urbano della Mobilità, nel settore dell’edilizia mediante l’adozione di norme per l’efficienza energetica più stringenti nel nuovo Regolamento edilizio, per le fonti rinnovabili, con la realizzazione di impianti fotovoltaici su scuole ed impianti sportivi, e nel settore dei trasporti con una strategia di potenziamento del trasporto pubblico locale attraverso azioni di riorganizzazione e razionalizzazione del sistema di mobilità urbano (assi protetti, interventi infrastrutturali ed estensione Blu Area).

Il Seap costituisce un impegno concreto e vincolante dell’Amministrazione comunale per realizzare una città che soddisfi i 5 programmi strategici dell’Ente: nuovi metodi di governo, la città dove si vive bene, la città creativa, la città accessibile, la città sostenibile. Esso costituisce il primo passo del Comune di Genova per la sua candidatura al programma “Smart City”, il progetto europeo da 11 miliardi di euro che sceglierà le 30 città europee con le migliori proposte per avviare uno sviluppo tecnologico ad alta efficienza energetica.