Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Promozione: la cronaca del pareggio tra Ceriale e Serra Riccò

Ceriale. Il punteggio finale, a reti inviolate, non deve ingannare. Ceriale e Serra Riccò si sono affrontate con l’intento di conquistare l’intera posto e durante l’arco dei novanta minuti non sono mancate le occasioni da rete. Sostanzialmente, un tempo per parte: nella prima frazione ospiti più concreti e pericolosi; nella seconda i cerialesi hanno preso possesso del centrocampo e i gialloblu si sono limitati a difendersi.

Il Ceriale, fin dai primi minuti, si affida ai lanci lunghi, con lo scopo primario di cercare il rapido Santanelli. Al 4° da una punizione all’altezza del centrocampo Licata imbecca il numero 7 locale, il quale cerca di scavalcare Romeo in uscita ma calibra male. Al 12° nuovo lancio lungo di Licata, questa volta il portiere ospite esce e blocca il pallone anticipando Santanelli.

Ma è il Serra Riccò ad avere una prevalenza territoriale. Sul cambio di fronte stoccata da fuori area di Piacentini, Scavuzzo devia e il pallone scheggia il palo. Al quanto d’ora gran botta di Rotunno su calcio da fermo, la sfera rimbalza davanti a Scavuzzo che respinge. Al 20° Moscamora ci prova dalla distanza ma spara alle stelle. Poi c’è una bella iniziativa di Ronco sulla sinistra che in velocità scambia con Sardu, entra in area e va al tiro da posizione defilata: complice una deviazione la palla esce di un soffio. Sul conseguente corner, calciato da Rotunno, Di Pietro di testa manda alto.

Al 28° Piacentini vede Rotunno e cambia gioco a suo favore, la punta gialloblu tocca in mezzo a cercare Di Pietro ma questi viene anticipato all’ultimo da un difensore.

Il Ceriale torna a farsi vivo al 29° con una punizione di Santanelli che dal limite destro dell’area calcia nel mucchio, si crea una mischia, Calliku e Haidich non trovano la deviazione vincente e dopo un batti e ribatti la difesa spazza. Al 36° nuovo lancio lungo a cercare Santanelli, da parte di Oddone: Romeo esce al limite dell’area per fare suo il pallone. Sull’azione successiva il copione si ripete: il centrocampo cerialese insiste nell’imbeccare Santanelli, Romeo gli esce incontro, l’attaccante biancoazzurro lo scavalca ma il suo tocco esce alla destra della porta ospite.

Al 38° l’arbitro vede un intervento irregolare di Rosso su Piacentini. La punizione, dal limite destro dell’area, è messa in mezzo da Sardu e allontanata da Pertosa. Al 40°, invece, c’è una punizione per i locali: batte Gervasi, Haidich in area prolunga ma Macciò scaccia via il pericolo. Al 42° Oddone ha spazio, prova a concludere ma calcia a lato. Sull’altro fronte pregevole iniziativa di Di Pietro sulla sinistra, tocco in mezzo per Sardu che colpisce in pieno il palo; l’azione prosegue ma Rotunno non controlla. Il Serra Riccò ci prova poi con una punizione di Di Pietro che Scavuzzo para a mani aperte.

Nel recupero attacca il Ceriale che al 47° mette in mostra un’ottima geometria, con Santanelli che tocca a Bellinghieri, il quale va al tiro impegnando Romeo in una difficile parata. Poi c’è un calcio piazzato di Gervasi che scodella in area, dove Santanelli ci mette il piede ma l’estremo ospite fa sua la palla.

La ripresa inizia con tre minuti di ritardo, dato che l’arbitro dimentica qualcosa negli spogliatoi. La palla al centro è per il Serra Riccò, Sardu si propone sulla sinistra e riceve, crossa in area dove Di Pietro, indisturbato, con un colpo di testa fallisce il bersaglio. Soli 20″ e già un’azione: si potrebbe pensare ad un secondo tempo sulla falsariga del primo, con i gialloblu più propositivi, ma non è così. Il Ceriale reagisce e prova a mettere sotto i rivali.

Al 3° Haidich entra in area e portando palla va sul fondo, cross pericolosissimo, la retroguardia ospite scaraventa via. Poco dopo Santanelli si muove bene sulla destra e serve in piena area Haidich, questi tira a botta sicura, un difensore respinge, poi è Bellinghieri a far partire una conclusione che esce di un niente. Tutti e tre con le mani nei capelli. Passano quattro minuti e Bellingheri passa a Rosso che dal limite fa partire una potente staffilata che Romeo toglie dall’incrocio con un plastico volo; l’azione prosegue, Oddone dalla sinistra appoggia ad Haidich, il cui tiro è respinto da Bianchi. I cerialesi chiedono a gran voce il tocco di mano ma Riccio è inflessibile e fa proseguire.

Al 19° Bellinghieri si destreggia bene al limite, serve sulla destra Oberti che crossa in area per Haidich il quale prova la girata al volo e spedisce alto. Dal punto di vista meteo, nella giornata grigia spunta un raggio di sole. Sul campo è ancora il Ceriale ad attaccare con determinazione. Al 26° c’è un lancio preciso di Oddone per Riva che controlla e batte a rete, Ronco si oppone e respinge in angolo.

Si entra nell’ultimo quarto d’ora. Al 31° Oberti dalla fascia destra passa in area a Bellinghieri che senza esitare prova il tiro con l’esterno, Romeo blocca in presa. Al 33° punizione calciata da Gervasi: altissima. Al 36° tiro dal limite del capitano locale, Moscamora respinge, la sfera perviene a Haidich che non ci pensa due volte, Romeo blocca a terra il suo tiro.

Il Serra Riccò perde Rotunno che esce accompagnato dal massaggiatore. Al 39° i biancoazzurri sfruttano male un calcio d’angolo e il Serra Riccò fa partire un contropiede con Ferraro che si invola sulla sinistra e dopo la cavalcata cerca di appogggiare in area a Sardu ma il passaggio è leggermente arretrato.

Al 41° gran botta di Riva su calcio di punizione: il suo sinistro teso, nonostante un velo di Bianchi che poteva metterlo in difficoltà, è respinto da Romeo, autore di una prestazione sopra le righe. Poco dopo è Bellinghieri a concludere dal limite, ma il portiere ospite è ancora attento e para a terra.

Al 43° l’arbitro estrae il primo cartellino giallo, ne fa le spese Calautti. In tribuna c’è chi applaude ironicamente sottolineando lo scarso uso che ne ha fatto durante l’incontro, ma del resto la partita non è mai stata cattiva. Al 45° Riva riceve al limite, entra in area dalla sinistra e va al tiro ma non riesce a tenerla bassa. Nel recupero si segnalano due calci d’angolo battuti dal Serra Riccò e un pretenzioso tentativo di Sardu. Con questo punto il Ceriale sale a quota 8, il Serra Riccò a 10.

Il tabellino:
Ceriale – Serra Riccò 0 – 0 (p.t. 0 – 0)
Ceriale: Scavuzzo, Pertosa, Rosso, Gi. Gervasi, Mambrin, Calliku, Santanelli (s.t. 15° Riva), Bellinghieri (capitano), Haidich, Licata (s.t. 1° Oberti), Oddone. A disposizione: Roascio, Balbo, Caputo, Ventura, De Fazio. All. Ga. Gervasi.
Serra Riccò: Romeo, Macciò, Scabini, Sardu, Bianchi, Moscamora, Ronco (capitano), Calautti, Rotunno (s.t. 37° La Porta), Di Pietro (s.t. 17° Serando), Piacentini (s.t. 9° Ferraro). A disposizione: Prini, Ferrando, Perfumo, Pili. All. Spissu.
Arbitro: Andrea Riccio (Imperia). Assistenti: Giulio Fantino e Roberto Margheritino (Savona).
Ammonizioni: s.t. 43° Calautti (S).
Calci d’angolo: Ceriale 6, Serra Riccò 5.
Fuorigioco: Ceriale 3, Serra Riccò 0.
Recupero: 2’30”, 4’40”.

Clicca qui per vedere alcune immagini dell’incontro.