Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio femminile, serie B: il Bogliasco Pieve non ha fortuna, il Forlì lo ferma sul pari

Bogliasco. Primo punto per il Bogliasco Pieve. Il team allenato da Roberto Minoliti rivive l’incubo della domenica precedente contro l’Imola: gioca bene, domina a tratti la partita, sfodera un numero impressionante di occasioni da rete, e alla fine rischia di uscire nuovamente dal campo con il classico pugno di mosche in mano.

Così il Bogliasco si ritrova ad 1 punto in classifica, al termine di due partite che si dovevano senza alcun dubbio vincere: ben 6 i legni centrati nei due matches, almeno una ventina le palle goal prodotte in 180 minuti, e soltanto 7 conclusioni delle avversarie nello specchio della porta con l’imbarazzante dato di ben 6 reti subìte. Le gallette del Forlì hanno dimostrato di essere un’ottima matricola, ben guidata dal suo mister, Ghinassi, che ha presentato una squadra organizzata ed ordinata, con atlete mai dome e sempre concentrate.

La partenza delle ospiti è veemente, ma già al 1° di gioco si inizia a pensare che in questo periodo le nuvole di Fantozzi siano tutte sopra le biancocrociate: Boggero centra per Baldisserri, il tiro rapido della fantasista supera il portiere avversario, sulla linea un difensore locale ribatte, sembra proprio con la mano, tutti a guardare l’arbitro, sarebbe rigore ed espulsione, ma nessun provvedimento viene preso. Il Bogliasco sfiora allora il goal con Nietante, poi con Boggero, palloni vicini al palo, infine passa grazie alla stessa Boggero che anticipa la brava numero uno locale e insacca di giustezza. Il raddoppio arriva poco dopo, con un’azione corale che permette a Baldisserri di prendere la mira ed infilare l’angolino basso.

Insiste la squadra ligure e Zoppi centra il primo palo su azione di angolo. Poi c’è un attimo di rilassatezza ed il Bogliasco paga subito dazio: un lancio apparentemente innocuo buca incredibilmente i nostri due centrali, l’attaccante del Forlì Spazzoli vola verso la porta e non sbaglia. Era il primo affondo delle avversarie, ma non è finita qui. Tre minuti dopo grande giocata dell’ottima Agatensi, eroe di giornata autrice di una tripletta, e conclusione dalla lunga distanza, Piola va giù colpevolmente in ritardo: 2 -2. Sul Bogliasco iniziano nuovamente a palesarsi le ombre di un’altra giornata da incubo. La squadra ha però una reazione veeemente, si ributta in avanti, il gioco scorre fluido e convincente: al 30° Beltrandi va in rete, nonostante il disperato tentativo di un difensore di levare la sfera dalla linea di porta, ma l’arbitro decreta un offside che l’assistente non aveva comunque segnalato. Due grandi occasioni di lì a poco, prima con Nietante dopo una brillante discesa, pallone fuori in diagonale, poi con Boggero, sfera a fil di montante. Al 39° mischione nell’area piccola, con Nietante sfortunata che buca da pochi passi la palla del vantaggio. Poi ancora Nietante sugli scudi, ottimo cross, arriva Boggero che manca l’impatto con il pallone a non più di tre metri dalla linea fatidica. Il Bogliasco passa al 43° con una splendida azione tutta di prima, che porta Baldisserri a depositare la palla in rete. In chiusura di tempo schema su corner, e conclusione rabbiosa di testa di Librandi che centra la traversa. Minoliti impreca dalla panchina.

Nella ripresa le biancocrociate non riescono a tenere il ritmo indiavolato dei primi 45′, la gara sembra scorrere serena, le ragazze danno l’impressione di poterla amministrare con tranquillità, il Forlì non riesce ad attaccare con forza. Attorno al 15°, però, c’è una palla scopertissima a centrocampo, le ospiti non rinculano, ma si inventano un elastico al contrario e vanno in pressione, il passaggio calibrato è per Agatenesi che non lascia scampo ad una titubante Piola in uscita.

Ancora Bogliasco all’assalto: sembra fatta al 21° ma il diagonale d’esterno, molto violento, di Nietante, manda il pallone a sbattere sul palo per la terza volta. Poi tocca a Carola Librandi incunearsi in area ma il suo tiro timbra l’incrocio. La neo entrata Conigliaro ci prova al 37° con un drop di controbalzo, bersaglio grosso mancato per poco. A 5′ dalla fine, come nella precedente gara, arriva anche la beffa: nuovo lancio che coglie impreparata la retroguardia a pescare ancora Agatenesi, che forse non ci crede, però non si scompone ed abbatte Piola ed il Bogliasco con un facile tiro. Le biancocrociate non mollano. Si buttano in avanti con la forza della disperazione ed in pieno recupero Zoppi scavalca un difensore con un pallonetto, tocco nettissimo di mano, questa volta l’arbitro non può non concedere il rigore. Zoppi scarica tutta la rabbia e la frustrazione dell’entourage ligure sparando in porta un pallone che gonfia il sacco per il definitivo 4 pari.

Per il Bogliasco nel prossimo turno con il Villacidro sarà necessario rompere il ghiaccio e tornare alla vittoria. Poi si fermerà per ben due settimane, tra il riposo di turno e la sosta per la nazionale. E sarà in quel periodo che il team bogliaschino potrà mettere le basi per assemblare i reparti, correggere gli errori, e ripartire per essere protagonista in questo campionato.

Il Bogliasco Pieve ha giocato con Piola, Peluttiero, Nietante, Nicoli (s.t. 35° Conigliaro), Beltrandi, Zucconelli, Librandi, Zoppi, Boggero, Baldisserri, Massa (s.t. 30° Basso); a disposizione: Rossi, Ferraccioli, D’Annunzio, Dapueto, Malara.

I risultati della 2° giornata del girone B:
Hispellum – Marsciano Anspi 4 – 0
Forì Olimpia – Bogliasco Pieve 4 – 4
Imola Packcenter – Arezzo 3 – 1
San Zaccaria – Vignola Olimpia 4 – 0
Spezia – Castelvecchio 5 – 3
ha riposato: Villacidro

La classifica:
1° San Zaccaria 6
1° Imola Packcenter 6
3° Hispellum 4
3° Spezia 4
5° Villacidro 3
6° Bogliasco Pieve 1
6° Forlì Olimpia 1
6° Arezzo 1
6° Vignola Olimpia 1
10° Castelvecchio 0
10° Marsciano Anspi 0
Villacidro e Castelvecchio hanno giocato una partita in meno.