Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt: necessario attivare il piano industriale per salvare l’azienda dai debiti e dalla crisi

Regione . Riduzione delle corse, 400 esuberi e aumento delle tariffe fino a 1,40 euro: questi i primi punti del piano industriale di Amt. Un piano che, come afferma l’amministratore delegato Frank Olivier Rossignol, non si può fermare né rinviare. Ieri nel Palazzo della Regione l’incontro con il presidente della Regione Claudio Burlando per cercare una soluzione che non penalizzi troppo la città.

E se  Burlando cercava di mediare di fronte ai sindacati, assieme all’assessore ai Trasporti Enrico Vesco e a quelli provinciali e comunali Dagnino e Pissarello, Rossignol ha preso la parola per sancire con decisione che non ci sono soluzioni alternative.

L’amministrazione delegato infatti ritiene che il piano industriale deve essere attuato per salvare Amt di fronte ai debiti e alla crisi. E’ invece ancora possibile discutere del piano tariffario. La risposta di Burlandoè stata di riunire un tavolo tecnico già venerdì 8 ottobre per verificare tutti i dati aziendali e capire la natura del deficit, per affrontarlo con gli interventi più opportuni. La proposta è stata accolta da tutti, a cominciare dai sindacati.