Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Omicidio Albissola: rilasciato l’ex marito

Albissola. Agg.13.30. Non sarebbe l’impresario Roberto Pallotta, ex marito di Kamila Lysadorska, ad aver ucciso la donna polacca di 30 anni trovata stamani dai figli morta nel bagno di casa. L’uomo, è stato ascoltato dagli inquirenti senza avvocato ed in mattinata ha lasciato la questura. Secondo la versione fornita hai poliziotti l’uomo abiterebbe molto lontano da Albissola, fuori dalla provincia di Savona. Inoltre, Pallotta ha spiegato che ieri non era con i due figlioletti che solitamente andava a prendere dall’ex moglie il venerdì.

Intanto, i vicini di casa hanno confermato di aver sentito le urla della donna che litigava con un uomo, nella notte, intorno alle tre. “Non ci siamo preoccupati di quei litigi – hanno affermato perché andavano avanti da tempo”.

Agg. h. 13.10. Un coltello da pane seghettato è l’arma del delitto con cui è stata uccisa Kamila Lysadorska . Il coltello è stato trovato dalla polizia nel corso del sopralluogo nell’appartamento di via dell’Oratorio, ad Albissola Marina, dove la donna viveva e dove é stata trovata morta.

I bambini, Daniele e Jessica, sono sotto la tutela della polizia e sono con gli assistenti sociali del Comune ed il personale dell’ufficio minori della questura nell’alloggio dei vicini di casa.

Agg. h. 13. Gli inquirenti sono riusciti a rintracciare e stanno ascoltando il convivente di Kamila Lysadorska, la trentunenne polacca uccisa a coltellate nel bagno della sua abitazione in via dell’Oratorio 20, e trovata dai due figlioletti di 4 e 6 anni. Secondo quanto emerso, sarebbe stata la bambina di sei anni a scoprire la madre, seminuda sul pavimento in una pozza di sangue. Sul posto sono arrivati i tecnici della polizia scientifica del Gabinetto regionale da Genova. Negli uffici della questura viene ascoltato anche l’ex marito della vittima.

L’allarme è scattato questa mattina alle 7,45 quando al 118 è arrivata una richiesta di intervento. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna il cui corpo è stato rinvenuto in bagno con evidenti ferite da taglio.

Sul posto sono quindi immediatamente intervenuti gli uomini della polizia, coordinati dal capo di gabinetto della Questura Massimo Molinari e dal questore vicario Roberto Di Guida, che si stanno occupando delle indagini. Per adesso la morte della donna resta ancora avvolta nel mistero. A dare l’allarme è stato un vicino di casa che è stato chiamato dai due bambini della donna, uno di sei anni e uno di quattro. La 31enne, originaria dell’est europeo, conviveva con un uomo italiano.

Al momento nell’appartamento teatro del delitto stanno operando gli agenti della polizia scientifica che stanno effettuando i rilievi. Un sopralluogo è stato effettuato anche dal pm Alessandra Coccoli che deciderà di disporre l’autopsia sul cadavere.