Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
da questa parte del mare

Storia e canzoni sulle migrazioni: all’Archivolto Da questa parte del mare

27/04 » 28/04/17

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro dell’Archivolto Piazza Gustavo Modena, 3, Genova, GE, Italia - Inizio ore 21.00; 19.00

Attenzione l'evento è già trascorso

Genova. Debutta in prima nazionale al Teatro dell’Archivolto Da questa parte del mare, in scena alla Sala Mercato giovedì 27 e venerdì 28 aprile alle ore 21.

Interpretato da Giuseppe Cederna e diretto da Giorgio Gallione, lo spettacolo è un viaggio struggente per storie e canzoni che porta sul palco le riflessioni di Gianmaria Testa sulle migrazioni, sulle radici e sul senso dell’umano, partendo dal libro omonimo apparso in libreria un anno fa, poco tempo dopo la prematura scomparsa del cantautore.

Nel 2006 Testa aveva affrontato con delicatezza storie di migranti attraverso un concept album, insignito nel 2007 con il Premio Tenco. Nel 2016 decide di tornare sul tema con un libro intitolato come il disco, Da questa parte del mare, in cui ripercorreva con sguardo lucido i pensieri e le situazioni che avevano contribuito a dar vita a quelle canzoni, confrontandole con gli sviluppi sempre più drammatici degli anni successivi. Così nel libro troviamo Lampedusa con gli sbarchi clandestini, Samos con i migranti sulla spiaggia in mezzo ai turisti, i questuanti ai semafori, le prostitute intirizzite dal freddo che tornano a casa in treno all’alba, l’assessore ai Servizi Sociali di Palermo che cerca di fare da tutore e da “grande madre” alle centinaia di minorenni sbarcati sull’isola e la principessa Charlene di Monaco che distribuisce l’attrezzatura per giocare a cricket ai migranti che attendono il proprio destino sulle spiagge di Ventimiglia.

A dare vita in teatro a queste storie e questi personaggi, evocati con una lingua poetica affilata, insieme burbera ed emozionata, troviamo un attore, Giuseppe Cederna, e un regista, Giorgio Gallione, che hanno spesso lavorato con il cantautore scomparso, condividendone la visione del mondo.

Da questa parte del mare è prodotto da Produzioni Fuorivia e Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, in collaborazione con il Teatro dell’Archivolto.

Sia giovedì 27 che venerdì 28 aprile alle ore 19 lo spettacolo sarà preceduto dagli show cooking e dagli aperitivi multiculturali di Nati per soffriggere a ingresso libero, un progetto a cura delle Cooperative Sociali Il Biscione e La Comunità, che valorizza le conoscenze culinarie di migranti e rifugiati all’interno di un percorso di integrazione. Il 27 aprile lo show cooking sarà condotto da Vittorio Castellani, aka Chef Kumalé, a cui si deve l’idea originaria di Nati per soffriggere.

Biglietti per lo spettacolo da 7,50 a 22 euro. 

Giovedì 27 aprile lo show cooking, che sarà condotto direttamente da Vittorio Castellani, aka Chef Kumalé, avrà come tema principale la Attieké, piatto tipico della Costa d’Avorio dall’aspetto simili al cous-cous ma in realtà a base di manioca. Per l’aperitivo sarà servito l’Aloccò, ovvero il platano fritto, tipico dell’Africa dell’Ovest.

Venerdì 28 aprile la specialità preparata durante lo show cooking sarà il Byriani, un piatto pakistano a base di pollo e riso in cui svolge un ruolo importante l’utilizzo di numerose spezie; sarà insomma l’occasione per un viaggio tra profumi e sapori orientali. Anche l’aperitivo sarà dedicato alla cucina pakistana.

Gli show cooking si svolgono a partire dalle ore 19, l’ingresso è libero. Chi volesse gustare l’aperitivo a seguire potrà contribuire al sostegno del progetto. I due appuntamenti del 27 e 28 aprile sono presentati in collaborazione con Olio Santagata.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!