Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
ahmar al khatib

“Famiglie sonore”: il Festival del Mediterraneo anima Genova sino all’11 settembre

01/09 » 11/09

EVENTO A PAGAMENTO
: Palazzo Tursi Via Garibaldi, Genova, Italia - Inizio ore 20.30

Genova. Dieci giorni di grande musica nel capoluogo ligure: dall’1 all’11 settembre torna il Festival Musicale del Mediterraneo, per l’edizione numero 25 dedicata alle “Famiglie sonore”, cioè al rapporto tra musica e famiglia nelle diverse culture del mondo.

Quaranta artisti provenienti da 10 paesi diversi, si esibiranno in 14 concerti nei palazzi storici e nelle piazze del centro di Genova: Palazzo Bianco e Palazzo Tursi in via Garibaldi, Palazzo Ducale, il chiostro della chiesa di Sant’Agostino, Castello d’Albertis e Forte Begato, sede di un evento speciale dedicato a famiglie e bambini.

Il Festival si aprirà giovedì 1 settembre alle 20.30 Palazzo Tursi con lo spettacolo di percussioni e danze acrobatiche del Burkina Faso a cura della Madou Zon Family.

Da giovedì 1 a sabato 3 settembre, dalle 18 in poi, la famiglia Giannuzzi porterà la pizzica e la taranta salentina in giro per le vie del centro storico. Gli stessi saranno protagonisti venerdì 2 alle 20.30 al Castello d’Albertis insieme alla Overtones Family.

Sabato 3 a Palazzo Ducale (ore 21) c’è Roger Eno, fratello di Brian, compositore di musica ambient.

Domenica 4 settembre: una grande festa della musica a Forte Begato. La prima “famiglia sonora” che si esibirà alle 15 sarà la Famiglia Parisi, alias Kyoshindo, che suoneranno i tamburi giapponesi. Una particolarità: i tamburi sono costruiti dagli stessi membri della famiglia.
A seguire i Giona’s Brother e il pomeriggio culminerà con il concerto delle tre sorelle irlandesi The Henry Girls, a metà tra tradizione folk e melodie pop.

Per raggiungere Forte Begato, Amt ha messo a disposizione un servizio gratuito di bus navetta, da circa 20 posti, che partirà da due punti della città. A partire dalle ore 14, con frequenza ogni 30’, il bus partirà da Granarolo, in via Bianco all’altezza del civico 61, capolinea del bus 38, e dal Righi, da largo Caproni. Per il ritorno partenza, sempre con frequenza ogni 30 minuti, dalle 14,15. L’ultima corsa sarà alle 18,45.

Martedì 6 a Palazzo Tursi serata dedicata alle famiglie genovesi alle 20.30: Filippo Gambetta group e Fadda Family Rhythm.

Mercoledì 7 a Palazzo Bianco (ore 20.30) il Trio Chemirani dall’Iran, tre generazioni di polistrumentisti.
Bulgaria protagonista giovedì 8 con la Bisserov Family nel Chiostro di Sant’Agostino (ore 20.30) e, venerdì 9 a Palazzo Ducale (ore 21), il tributo a Paco de Lucia da parte di Juan Carmona Family Group, uno dei maggiori chitarristi flamenco contemporanei.

Sabato 10 settembre a Palazzo Ducale una prima nazionale: Sufi Music e Dance from Syria, del gruppo Broucar di cui fa parte il Derviscio Ahmad Alkhatib e suo figlio Omar di 10 anni. La serata sarà l’occasione per una raccolta fondi per aiutare la popolazione siriana.

La rassegna termina domenica 11 settembre a Palazzo Tursi con il coro polifonico sardo dei Tenores di Santa Sarbana di Silanus.

Inoltre, per le attività extra concertistiche: sabato 3 settembre il maestro di canto armonico Tran Quang Hai, considerato il maggiore esperto al mondo di questa tecnica di canto, terrà un laboratorio a Castello d’Albertis, dove, per tutta la durata della rassegna, sarà visitabile la mostra dedicata ai 25 anni del Festival e un’esposizione di strumenti per la musicoterapia extraeuropea.

Il 10 settembre a Palazzo Ducale, il sociologo Alessio Surian e lo psicologo e musicoterapeuta Bruno Foti, parteciperanno a un convegno sulla musica come terapia contro la dispersione scolastica.

I biglietti possono essere acquistati direttamente nelle sedi dei concerti e costano 10 euro. L’abbonamento 50 euro. 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!