Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
La merda

A Genova lo spettacolo cult “La merda”

10/04 » 11/04

EVENTO A PAGAMENTO
:

Genova. Scandaloso, crudo, entusiasmante, devastante, indimenticabile, scioccante, brutale, commovente, questo monologo diventato ormai un cult da tutto esaurito sia in Italia che all’estero è stato definito in molti modi. La Merda è in scena venerdì 10 e sabato 11 aprile alle 21 al Teatro dell’Archivolto (Sala Mercato).

Lo spettacolo di Cristian Ceresoli , interpretato da Silvia Gallerano, partecipa nel 2012 al Festival di Edimburgo in cui, tradotto in inglese, fa incetta di premi, oltre a registrare record di pubblico e ricevere entusiaste recensioni dai media inglesi (in particolare Ceresoli e Gallerano sono i primi italiani di sempre a ricevere rispettivamente il Fringe First Award for writing excellence e The Stage Award for Acting Excellence). Tale il successo che lo spettacolo viene re-invitato all’edizione 2013 e inizia a girare sia all’estero (Copenhagen, Bristol, Berlino, Lugano, Glasgow, Londra) sia in Italia (dove nel frattempo ottiene il Premio della Critica), registrando ovunque un successo di pubblico e critica fuori dall’ordinario, sino alle recenti repliche a Madrid, con ampio rilievo sui media nazionali (un’intera pagina su El Paìs).

Scritto e diretto da Cristian Ceresoli, La Merda, ha come spinta propulsiva il disperato tentativo di districarsi da un pantano, che deriva da quel genocidio culturale di cui scrisse e parlò Pier Paolo Pasolini all’affacciarsi della società dei consumi. Un affresco della condizione umana, un osanna alla vita umiliata dall’inseguimento del successo, travolta dal consumismo, in cui la voce della protagonista si trasforma a poco a poco in coscienza comune, da cui non si sfugge. Completamente nuda sul palco, issata su un alto sgabello e armata solo di un microfono, l’attrice Silvia Gallerano interpreta una giovane donna pronta a tutto pur di farsi strada, un personaggio mostruoso e fragile al tempo stesso, che trascina il pubblico nella sua invettiva, provocatoria e rabbiosa, con un flusso di pensieri/parole assordanti.

Biglietti da 7,50 a 22 euro. Il teatro si preannuncia strapieno, per informazioni sugli ultimissimi posti disponibili contattare la biglietteria 010.412.135 o l’ufficio promozione 010.6592.220.

 

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!