Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampierdarenese sola al comando; il San Cipriano spazza via il Pieve risultati

Lupi unica squadra a punteggio pieno dopo tre giornate; tanto equilibrio in avvio di stagione

Più informazioni su

Dopo tre turni c’è solo una squadra che non ha ancora steccato in Prima categoria girone C. Si tratta della Sampierdarenese che è a quota 9 punti in classifica che attualmente valgono il primato per i lupi biancorossoneri. Anche a Bogliasco si passa con Mboge che al 70° sigla il gol partita e regala i tre punti alla squadra ospite che nel contempo significa primo ko per i biancorossi.

Rallenta invece la Ruentes che impiega pochi minuti per sbloccarla contro la Nuova Oregina grazie al guizzo di testa di Ferretti che al 6° fa 0-1, ma non riesce a chiuderla e al 47° Rizqaoui trova la rete dell’1-1. Momento di tensione poi al 65° quando Grilli segna il gol dell’1-2, ma dopo grandi proteste dei padroni di casa la rete viene annullata.

Prima vittoria per il Borgo Incrociati che sul terreno amico strappa il bottino pieno alla Vecchiaudace Campomorone grazie al rigore siglato in zona Cesarini da Fiumanò che è freddo dal dischetto. I giallorossoneri erano peraltro passati in vantaggio al 35° con un colpo di testa di Ombrina, ma nel secondo tempo Fravega aveva impattato il parziale con lo stesso gesto tecnico. 

Vola il San Cipriano che trova il secondo trionfo che si può definire travolgente contro il Pieve Ligure che crolla letteralmente. L’avvio è lento fino, ma sono proprio i locali a passare in vantaggio alla mezz’ora. La reazione ospite è affidata alla voglia di gol di Bottino che risolve una mischia ed al 47° firma il pari. Nella ripresa poi il San Cipriano è scatenato e affonda la nave del Pieve sotto le cannonate di Mattiucci, Siani, Fili, ancora Bottino e Friedman. Inutile il gol del 2-6 del Pieve per una giornata da ricordare, ma per motivi diametralmente opposti per entrambe le compagini.

Primo urrà anche per il Prato che vince in rimonta contro il Via dell’Acciaio, bravo ad andare in vantaggio al 48° con Pugliese, ma che getta alle ortiche tutto venendo prima raggiunto da Tabiolati, poi da Lucà appena entrato che ad un minuto dal termine firma il 2-1 che fa gioire i rossoneri.

Netta invece la sconfitta del Vecchio Castagna sul campo del San Bernardino in una gara fra due squadre che non avevano ancora perso, ma neanche mai vinto. La sblocca un’incornata di Fascetti al 45°. Poi un rigore al 56° permette ai neroverdi di mettere la sicurezza fra sé e i gialloblù che si spingono in avanti alla ricerca del gol, ma vengono ancora puniti, stavolta definitivamente da Dagnino che in ripartenza va a superare Stocchi.

Nei posticipi infine, importante vittoria dello Sciarborasca sul campo della Caperanese che consente ai gialloblù di restare agganciata al alla Calvarese che da par suo ha iniziato ottimamente il campionato come prova il pareggio contro la forte Campese, fra le favorite del torneo.