Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta arancione, Giampedrone: “Polcevera osservato speciale, ma preoccupano soprattutto i piccoli rivi”

Circa 700 metri cubi di detriti nel torrente: "Toglieremo tutti i mezzi al lavoro nell'alveo"

Genova. “La situazione è assolutamente da monitorare dalle ore 18 di stasera fino alle 20 di domani. Lo faremo con la nostra sala operativa che da stasera sarà come sempre aperta h24”. L’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone spiega che “al momento l’allerta resta arancione, che che un eventuale passaggio all’allerta rossa sarà deciso solo domattina “nel caso le piogge diventassero troppo abbondanti”.

torrente sturla vegetazione e vipera

Fortunatamente al momento i grandi torrenti sono tutti praticamente vuoti. Il Polcevera resta comunque “un osservato speciale. Insieme al Comune di Genova abbiamo previsto un piano che prevede anzitutto lo sgombero di tutti i mezzi che stanno lavorando nell’area per evitare che ci possano essere dei danni ulteriori rispetto a quelli che già la zona ha patito in questi mesi”.

Nell’alveo del Polcevera “ci sono al momento circa 700 metri cubi di detriti che sono peraltro grandemente viziati dal fatto che quella zona in questo momento è sotto sequestro – spiega l’assessore – quindi possiamo operare in maniera limitata. Monitoreremo ovviamente il livello che riteniamo essere un livello di sicurezza e lo comunicheremo al Comune di Genova in modo che possa avere comunque tempo per poter adottare tutti quei provvedimenti necessari in caso di pioggia forte in quella zona”.

In quella che sarà nelle prossime ore la prima grande perturbazione autunnale “quello che preoccupa sono i piccoli rivi: sono significativi perché sono quelli che ricalcano il nostro entroterra e sono più difficili da gestire, quindi staremo molto attenti. La nostra sala è collegata con tutti i 234 comuni della Liguria e lo faremo h24”.

Quasi tutti i comuni della Regione hanno già deciso per la chiusura precauzione delle scuole, ad eccezione del Comune di Genova: la decisione spetterà al Con