Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un Genoa risorto stende il Chievo: Piatek e Pandev decisivi risultati fotogallery

Le due punte del genoa siglano le reti a cavallo dell'intervallo: gara coraggiosa e combattuta da ambo le parti, ma i rossoblù hanno meritato

Genova. Torna al successo il Genoa di Ballardini, che in serata si è imposto nella sfida casalinga contro il Chievo. A Marassi decisive le reti di Piatek e Pandev.

Genoa in campo con Radu, Biraschi, Spolli, Criscito, Lazovic, Romulo, Hiljemark, Pedro Pereira, Pandev, Kouamé, Piatek; il Chievo risponde con Sorrentino, Cacciatore, Tomovic, Rossettini, Barba, Rigoni, Radanovic, Hetemaj, Leris, Stepinski, Giaccherini.

I rossoblù partono decisi davanti al pubblico di casa, andando a impensierire Barba al 7′ con Pedro Pereira; tre minuti dopo risponde Giaccherini, che calcia a lato della porta difesa da Radu. Pandev sull’azione successiva sfiora il gol del vantaggio sul seguoito di un calcio d’angolo, ma Sorrentino compie un mezzo miracolo.

Partenza davvero decisa per la gara, con ritmi sostenuti da entrambe le parti: le occasioni si susseguono, ma senza grossi brividi. Effettivamente c’è gioco, ma nessun evento che scuote l’attenzione fino al gol: fioccano, però, i cartellini, che Pasqua di Roma distribuisce equamente da entrambe le parti.

Poi Giaccherini crossa per Stepinski che sfiora la rete e sul contropiede cambia tutto: Lazovic serve Piatek al limite e il polacco calcia verso la porta, trafiggendo nell’angolo dal palo di Sorrentino. 1-0.

Il Genoa conclude in vantaggio il primo tempo, un margine meritato: il Chievo, tuttavia, non ha sfigurato durante la prima frazione, dimostrandosi capace di reagire.

La seconda frazione di gioco comincia con squadre guardinghe e cambia al 54′, quando Pandev raccoglie una respinta della difesa veneta e calcia un rasoterra che supera nuovamente Sorrentino. Il 2-0 qui potrebbe chiudere la partita.

D’Anna spinge i suoi a farsi avanti, ma anche il Genoa è in cerca di una rete che metta una parola fine al match. Stepinski manca un cross a pochi passi dalla porta al ’69, quasi l’unico lampo; sette minuti più tardi Radu replica con precisione a un colpo di testa di Barba su cross di Giaccherini. Gli ospiti non sembrano più incisivi di così, mentre il Genoa amministra.

La gara si conclude con il Chievo in avanti, ma incapace a penetrare la difesa del Genoa. Per Ballardini sono tre punti importanti che, in attesa del recupero, sono al settimo posto. Recuperata la brutta prestazione del turno precedente, soprattutto sul piano del gioco e della convinzione.