Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, la chance di fare bottino pieno svanisce dal dischetto risultati

Blucerchiati evanescenti nel primo tempo, meglio nella ripresa. Nel finale Kownacki sbaglia dagli undici metri e finisce 0 a 0

Più informazioni su

Genova. Dopo la sconfitta di Udine e la vittoria a Frosinone, nella terza trasferta di campionato la Sampdoria completa la serie di risultati cogliendo il primo pareggio.

Alla Sardegna Arena di Cagliari i blucerchiati hanno impattato 0 a 0, uscendo dal rettangolo di gioco con tanto rammarico per quanto accaduto. Infatti, sebbene nel primo tempo sia stata la squadra sarda a fare la partita e nella ripresa, con un legno per i sardi e due per gli ospiti, non sia mancato l’equilibrio, la grossissima occasione è capitata ai liguri, proprio allo scadere: ma Kownacki, da poco entrato, se lo è visto parare da Cragno.

La cronaca. Maran schiera i suoi con un 4-3-1-2 con Cragno; Srna, Klavan, Pisacane, Padoin; Castro, Cigarini, Barella; Joao Pedro; Farias, Pavoletti.

A disposizione: Aresti, Daga, Rafael, Andreolli, Faragò, Pajac, Romagna, Bradaric, Dessena, Ionita, Cerri, Sau.

La Sampdoria risponde con lo stess schema, 4-3-1-2, ed il seguente schieramento: Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Barreto, Praet, Ekdal; Ramirez; Quagliarella, Defrel.

Le riserve sono Rafael, Belec, Vieira, Sala, Jankto, Linetty, Tavares, Ferrari, Tonelli, Stijepovic, Rolando, Kownacki.

Arbitra Rocchi (Firenze) assistito da Santoro (Catania) e Rocca (Vibo Valentia); quarto uomo Giua (Olbia). Var Manganiello (Pinerolo); Avar Di Iorio (VCO).

La prima occasione, al 3°, è per il Cagliari: assist di Srna, Pavoletti cerca la deviazione e manda a lato di poco.

Al 6° il primo corner, per i locali. Al 7° Joao Pedro riceve in area e calcia: alto.

La Sampdoria si fa viva al 10° con Defrel che intercetta un pallone, poi Cragno lo fa suo anticipando Quagliarella. Al 14° va al tiro Ramirez: il suo sinistro si spegne sul fondo.

Al 17° Colley, una sicurezza in difesa, si rifugia in angolo; i blucerchiati sventano allontanando la palla messa in mezzo.

Al 22° Cigarini atterra Ramirez e viene ammonito. Al 23° gran lancio dalle retrovie di Cigarini, Joao Pedro e Pavoletti non si capiscono e la difesa ligure rimedia in angolo. Sul tiro dalla bandierina Audero allontana col pugno, poi Srna spara da fuori area: alto.

Alla mezz’ora Bereszynski interviene irregolarmente su Joao Pedro: ammonito. Castro prova il tiro, Murru devia: ancora un angolo per i rossoblù. Palla smorzata, tra le braccia di Audero.

Al 33° Cagliari pericolosissimo: cross di Srna per Farias, colpo di testa da distanza ravvicinata e Audero respinge.

Al 40° un cross di Bereszynski viene messo in angolo da Klavan. Sugli sviluppi Defrel mette i mezzo, la difesa sarda spazza.

Al 44° Ekdal ferma l’ultima iniziativa locale del primo tempo. Dopo un minuto di recupero si va al riposo sullo 0 a 0.

Nel secondo tempo, al 1° Murru scocca il sinistro: a lato. Al 2° ci prova Defrel, ma nemmeno lui trova la porta.

Ancora Sampdoria, che dopo un primo tempo evanescente pare aver iniziato la ripresa con ben altra verve: al 5° Quagliarella calcia dal limite, palla deviata che termina sul fondo.

La grossa opportunità, però, è per il Cagliari, al 9°: tiro a giro di Farias e palla sul palo, con deviazione di Audero; l’azione prosegue e Srna manda alto.

Cambio di fronte, Ramirez lancia lungo, Defrel rincorre il pallone e lo recupera, ma irrompe Klavant e ferma l’azione.

All’11° Sampdoria vicinissima al vantaggio: assist perfetto di Barreto per Defrel che incorna e centra la traversa; sulla ribattuta Ramirez spedisce alto.

Al 14° Ramirez viene ammonito per fallo su Farias. Al 17° entra Linetty per un nervoso Ramirez. Tra i locali dentro Ionita e Bradaric per Joao Pedro e Cigarini.

Al 19° Farias si libera in corsa di Colley e da posizione defilata manda a lato. Al 21° palla in area per Quagliarella: colpo di testa a lato. Angolo dalla destra per la Sampdoria, Barreto mette nel mezzo ed Ekdal calcia a rete ma non trova la porta.

Tocca ancora a Colley liberare l’area da un cross di Srna; la partita si mantiene equilibrata e aperta ad ogni risultato.

Al 27° Linetty entra in area e fa partire un destro a giro che colpisce la parte superiore della traversa.

Al 30° Praet atterra Srna: ammonito. Sulla susseguente punizione calciata da Srna c’è la deviazione di testa da Pisacane, in ottima posizione: palla a lato.

Al 35° Praet lascia il posto a Jankto. Al 39° dentro Kownacki per Quagliarella; nel Cagliari entra Andreolli per Pisacane.

Al 44° Audero esce e fa suo il pallone anticipando Farias. Cambio di fronte, Sampdoria in attacco e Klavan aggancia Defrel: calcio di rigore. Lo calcia Kownacki: para Cragno e la Sardegna Arena esplode in un urlo liberatorio.

Il Cagliari si riversa in attacco: palla in angolo. Kownacki conclude cercando riscatto: Cragno blocca la sfera. È l’ultimo sussulto: il triplice fischio sancisce il pareggio a reti inviolate. Nemmeno questa volta la Sampdoria è riuscita ad espugnare un campo che le è tradizionalmente ostico.

Secondo pari per i blucerchiati che restano a metà classifica; lunedì 1 ottobre ospiteranno la Spal.