Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria: gol annullati e finale infuocato, l’Inter passa in pieno recupero risultati fotogallery

Due gol annullati all'Inter, uno alla Sampdoria, nel finale è Brozovic a dare la vittoria ai nerazzurri

Genova. Un finale incandescente, gol annullati, con l’Inter che passa in vantaggio a un minuto dalla fine del recupero. La Sampdoria gioca e resiste sino al 94′, ma alla fine esce dal Ferraris senza punti. I nerazzurri passano con Brozovic, che infila Audero con una rasoiata che taglia le gambe ai blucerchiati.

In campo, prima mezz’ora di spinta

Ramirez al posto di Caprari, Bereszynski per Sala, Praet dal primo minuto in un centrocampo che vede Ekdal centrale e Linetty esterno sinistro. Giampaolo cambia qualche pedina dal pareggio di mercoledì contro la Fiorentina.

Le due squadre sono reduci da partite in settimana, l’Inter però ha avuto un giorno in più per recuperare. La Sampdoria appare subito più tonica e vivace, riesce a fare più possesso palla, nonostante l’Inter abbia rafforzato le vie centrali, schierando un centrocampo “ricco” a supporto di Icardi (fischiato come ormai sempre accade da quando ha lasciato Genova). Vecino e Brozovic davanti alla difesa, Politano, Nainggolan e Candreva più avanzati.

Si comincia con una rovesciata di Quagliarella al primo giro di orologio, troppo debole per essere efficace, ma i blucerchiati prendono in mano le redini della partita e all’11’ confezionano un’altra occasione: Defrel in area preferisce girarsi e tirare, D’Ambrosio respinge sui piedi di Linetty, la conclusione è deviata in angolo. È nella prima mezz’ora che la squadra di Giampaolo riesce a esprimersi al meglio: il lancio millimetrico di Praet, unito allo stop elegante di Quagliarella, meriterebbero migliori fortune, invece il tiro a giro non è sufficientemente angolato per impensierire Handanovic.

La Samp riesce a mettere spesso in crisi la difesa di Spalletti, ma dopo i primi 30 minuti cala a scapito di un’Inter che comincia a premere maggiormente sull’acceleratore: il primo segnale lo dà Vecino, che salta indisturbato su cross di Candreva al 33′.

Nainggolan spesso va a fare quasi la seconda punta, quando si abbassalui, è Politano a dare man forte a Icardi. Sul finale di primo tempo ci vuole il Var per annullare il gol di Nainggolan: un probabile fuorigioco di Icardi o D’Ambrosio all’inizio dell’azione che avrebbe portato in vantaggio gli ospiti. Nel recupero ancora Inter: Brozovic ha tutto il tempo di prendere la mira, da fuori area, ma il piatto destro termina abbondantemente alto.

La beffa nel finale

Si riparte e la Sampdoria subisce la pressione dell’Inter, che al 50′ colpisce un palo con Candreva, probabilmente il suo era un cross, ma la traiettoria ha sorpreso Audero , salvato dal legno.

Sempre Candreva confeziona un cross basso invitante per Icardi, che gira in tuffo di testa, sfiorando il palo (56′).

Giampaolo cambia a centrocampo, dentro Jankto e Barreto rispettivamente per Linetty, un po’ in difficoltà e Praet, che probabilmente non ha i 90 minuti nelle gambe.

Ancora Candreva protagonista al 69′ con Audero che respinge d’istinto una botta da distanza ravvicinata. Subito dopo, un po’ a sorpresa, Spalletti lo sostituisce con Keità.

Nel finale succede di tutto: l’Inter va in vantaggio con Asamoah (88′), ma il tiro scaturisce da un pallone raccolto da D’Ambrosio sul fondo quando era già uscito, Guida annulla nuovamente dopo il ricorso al var. Un minuto dopo viene giù lo stadio perché Defrel insacca sul rovesciamento di fronte, ma la posizione di partenza è in fuorigioco e anche in questo caso l’annullamento è ineccepibile.

Tutto regolare invece sul tiro di Brozovic che capitalizza un cross di Perisic, che si insacca alle spalle di Audero per lo 0-1. Tanti giocatori doriani a terra per la delusione, Spalletti esulta in modo un po’ polemico nei confronti della terna arbitrale e viene espulso.

Fischio finale e il pubblico acclama comunque la squadra sotto la Sud.

Sampdoria-Inter 0-1

Reti: 94′ Brozovic

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru, Linetty (58′ Jankto), Ekdal, Praet (59′ Barreto), Ramirez (92′ Sala), Quagliarella, Defrel.

A disposizione: Cabral, Belec, Vieira, Colley, Leverbe, Tavares, Ferrari, Stijepovic, Rolando.

Allenatore: Giampaolo

Inter: Handanovic, Asamoah, Miranda, Skriniar, D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Politano (60′ Perisic), Nainggolan (83′ Borja Valero), Candreva (70′ Keità), Icardi.

A disposizione: Padelli, Gagliardini, De Vrij, Martinez, Ranocchia, Joao Mario, Dalbert.

Allenatore: Spalletti

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Ammoniti: Linetty, Defrel, Tonelli (S); Miranda, Borja Valero (I)

Spettatori: paganti 5.793, incasso 187.710, 17.042 abbonati, 170.794 euro la quota gara.