Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova, decine di milioni in arrivo. Per Bucci: “Sarà approvato lunedì”, per Toninelli: “Pronto oggi”

Dettaglio importante perché è dalla pubblicazione in Gazzetta che il presidente del consiglio ha 10 giorni di tempo per nominare il commissario straordinario per la ricostruzione.

Genova. “Io ho detto tutto quello che bisogna fare per mettere insieme un buon decreto, poi mi dicono che il consiglio dei ministri sarà fatto probabilmente lunedì”. A dirlo, a margine della visita al Nautico del vicepremier Matteo Salvini, è il sindaco di Genova Marco Bucci.

marco bucci

Tempi che potrebbero coincidere, come no, con quelli profilati dal ministro dei Trasporti Danilo Toninelli intervistato stamani su Radio24. “Il decreto è pronto e verrà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale nelle prossime ore”, ha detto. Questo dettaglio è importante perché è dalla pubblicazione in Gazzetta che il presidente del consiglio ha 10 giorni di tempo per nominare il commissario straordinario per la ricostruzione.

Toninelli ha poi aggiunto.”Stiamo dialogando con l’Unione europea perché la ricostruzione del Ponte Morandi di Genova abbia il timbro dello Stato senza una gara che permetterebbe ad Autostrade di ricostruirlo”.

“Quello presentato da Autostrade mi sembra un bel progetto – continua Bucci – era quello che avevamo deciso già tutti insieme e, appena ci sarà, il commissario per la ricostruzione farà le sue valutazioni e noi rispetteremo le sue decisioni. Ciò che conta è realizzare un ponte di altissima qualità, e quello ideato da Renzo Piano mi sembra che lo sia, e bisogna farlo nel più breve tempo possibile”.

Per il primo cittadino è fondamentale la celerità. “Su tempi siamo tutti d’accordo che bisogna fare in fretta, io farò il mio dovere come rappresentante della città, e se vedrò rallentamenti farò in modo di evidenziarlo su tutti i tavoli, in Italia e anche in Europa, se necessario”.

Sul balletto di date interviene il Pd di Genova. “Un balletto indecoroso. Sono passati 38 giorni dal tragico crollo del Ponte Morandi e mancano ancora il testo del decreto Genova e il commissario alla ricostruzione, cioè tutti gli strumenti necessari a far ripartire la città – si legge in una nota – il 14 settembre, a un mese dalla tragedia, il premier Conte aveva promesso ai genovesi che in 10 giorni al massimo il decreto e il Commissario sarebbero arrivati. Ma la stessa tempistica – altri dieci giorni – è stata annunciata ieri dal ministro Toninelli, a quasi una settimana dalla promessa di Conte. Il Governo emani un decreto che sappia raccogliere le emergenze degli sfollati, dei lavoratori e delle imprese in sofferenza e nomini un Commissario perché la ricostruzione si avvii in fretta”.