Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova bloccato da indeterminatezza coperture finanziarie, ma il Mef smentisce: “Tecnici al lavoro per sblocco”

Il ministero dell'economia e delle finanze: "La Ragioneria sta individuando coperture"

Genova. Il decreto Emergenze che contiene anche le norme su Genova per la ricostruzione dopo il crollo del ponte Morandi non e’ ancora stato bollinato dalla Ragioneria generale dello Stato. Il provvedimento e’ stato approvato dal Consiglio dei ministri “salvo intese” lo scorso 14 settembre.

Secondo quanto apprende l’agenzia Dire, ieri il Ragioniere Daniele Franco ne ha parlato direttamente con il premier Giuseppe Conte nel corso dell’incontro che si e’ tenuto a Palazzo Chigi sul Def. Una fonte di governo spiega che il decreto e’ ancora “incompleto” e che il presidente del Consiglio avrebbe assicurato al dottor Franco che la soluzione sarebbe stata trovata entro mercoledi’.

In particolare la Ragioneria contesta l’indeterminatezza delle fonti di copertura del decreto. Ci sarebbe anche un problema relativo alla percentuale di Iva che il porto di Genova puo’ trattenere.

“La Ragioneria Generale dello Stato non ha bloccato il decreto” su Genova “ma lo sta sbloccando. E’ opportuno precisare che il provvedimento e’ giunto alla Rgs senza alcuna indicazione degli oneri e delle relative coperture”. replicano però fonti del Mef. “I tecnici della Rgs stanno lavorando attivamente per valutare le quantificazioni dei costi e individuare le possibili coperture da sottoporre alle amministrazioni proponenti. Soltanto cosi’ il decreto puo’ essere bollinato e trasmesso al Quirinale per la promulgazione”, spiegano ancora.