Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia: la stagione del Bogliasco inizia con un pareggio contro il Savona

I biancazzurri non riescono a prevalere: alla Vassallo finisce 6 a 6

Bogliasco. Comincia con un pirotecnico pareggio l’avventura bis di Daniele Magalotti sulla panchina del Bogliasco Bene. Nel primo impegno del girone iniziale di Coppa Italia i biancazzurri ospitano alla Vassallo i “cugini” del Savona ed il clima è subito di quelli da cuori forti, soprattutto nel finale quando il punteggio in bilico e qualche concessione arbitrale di troppo surriscaldano gli animi dei giocatori e dei numerosi tifosi accorsi nella vasca levantina.

A sbloccare l’incontro sono gli ospiti, subito avanti al primo affondo con Lorenzo Bianco. A metà parziale ci pensano gli ex di turno Roberto Ravina e Sasha Sadovyy a confezionare l’1 a 1, con il primo a servire ed il secondo a finalizzare. Poi per un tempo e mezzo gli attacchi latitano e solo a 13” dal cambio vasca arriva l’acuto dalla distanza di Gambacorta che vale il primo vantaggio locale.

La sterilità offensiva delle due squadre prosegue anche nel terzo quarto, o almeno per metà di esso. Questa volta è il savonese Milakovic, in superiorità, a infrangere l’astinenza, imitato poco dopo dal bogliaschino Puccio, alla cui rete segue il primo accenno di rissa di una gara via via sempre più calda, e il nuovo pareggio ospite firmato ancora da Lorenzo Bianco.

Gli ultimi otto minuti sono un vero turbine di emozioni. Bogliasco va avanti con Lanzoni ad uomo in più ma Milakovic e Giacomo Novara (al termine di un’azione contestatissima nella quale Fracas è costretto ad abbandonare l’acqua con una visibile ferita all’occhio sinistro) ribaltano la situazione nei due minuti successivi. A 90 secondi dalla fine i ragazzi allenati da Angelini sono avanti 5-4 ma a quel punto succede di tutto. In un clima infuocato Guidaldi sotto misura ristabilisce la parità, Corio con una bomba da fuori perimetro riporta avanti i suoi ma è di Alessandro Di Somma la firma che a 38” dalla sirena sancisce il 6 a 6 finale.

Mi dà da pensare il fatto che in ogni riunione con gli arbitri si parli tanto di ridurre la violenza – commenta un po’ amareggiato a fine gara coach Magalotti -. Oggi, purtroppo di pallanuoto ne abbiamo vista davvero poca. Pensando al gioco davanti abbiamo sprecato tanto e dobbiamo senza dubbio migliorare anche se è pur vero che di fronte avevamo un grande portiere come Soro. È andata meglio in difesa dove comunque abbiamo concesso qualche errore di troppo. Ora testa alla Canottieri”.

Appuntamento domattina, sempre alla Vassallo alle ore 9,30.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Rari Nantes Savona 6-6
(Parziali: 1-1, 1-0, 1-2, 3-3)
Bogliasco Bene: Prian, Ferrero, A. Di Somma 1, Fracas, Lanzoni 1, Ravina, Gambacorta 1, Monari, Guidi, Guidaldi 1, Puccio 1, Sadovyy 1, Di Donna. All. Magalotti.
Rari Nantes Savona: Soro, Patchaliev, Del Vecchio, Ghillino, L. Bianco 2, Corio 1, Piombo, Milakovic 2, G. Bianco, G. Novara 1, E. Novara, Colombo, Missiroli. All. Angelini.
Arbitri: Severo e Petronilli. Giudice arbitro: Costa.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 2 su 9, Savona 2 su 10. Uscito per tre falli Sadovyy nel terzo tempo.