Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Buona la prima, dopo il successo di sabato scorso “discobus” a ponente confermato

Il servizio collegherà i locali della riviera con l'entroterra, grazie ad Atp e alla disponibilità di Comuni e le associazioni delle sale da ballo

Più informazioni su

Genova. Sono stati in tanti i ragazzi che nelle ore della movida si sono mossi in sicurezza a bordo dei mezzi “Discobus” di Atp Esercizio, sabato scorso. Tanti da confermare l’iniziativa per tutto il mese.

Grazie alla collaborazione con il Comune di Genova, l’associazione delle sale da ballo, i Comuni di Arenzano, Cogoleto, Campoligure, Masone e Varazze, Atp Esercizio ha potuto rispondere all’esigenza di sicurezza anche per i giovani che frequentano le discoteche del ponente genovese.

La corriera Discobus partirà sabato prossimo, 11 agosto, da Campoligure raggiungerà Varazze dopo aver compiuto fermate intermedie a Masone, Prà, Voltri, vesima, Arenzano, Colletta, Cogoleto, Arrestra, Invrea. Salire a bordo costerà la cifra simbolica di 1 euro e gli orari saranno pubblicati on-line. In ogni caso la prima partenza da Campoligure per il ponente è prevista per le 22.20 l’ultima partenza da Voltri per Varazze è alle 00.15 e l’ultima da Colletta per Varazze alle 3.20. Per quanto riguarda il ritorno: l’ultima corsa da Varazze è fissata per le 3.40 con arrivo a Campoligure alle 4.45.

«Questo servizio risponde alle richieste dei Comuni ma soprattutto delle famiglie dei giovani che vanno in discoteca. Era importante poter estendere l’iniziativa del Discobus anche per i ragazzi e le ragazze che frequentano le sale da ballo di ponente» – conferma Claudio Garbarino, consigliere delegato ai trasporti della Città Metropolitana che ha preso contatto con amministrazioni e operatori. Soddisfatti anche gli addetti ai lavori: «Facciamo tutti i controlli possibili, per garantire la sicurezza. Con parola d’ordine prevenzione, prima di tutto. Non repressione. Il DiscoBus è un servizio fondamentale» ribadisce Stefano Rosina, vicepresidente provinciale del SILB, il sindacato dei locali da ballo.