Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Treni, i pendolari “bocciano” i Jazz: “Capienza dimezzata, non ci saranno neanche i posti in piedi”

Genova. Dopo la presentazione della settimana scorsa, arriva la doccia fredda dei pendolari, utenti finali del servizio: i nuovi treni “non sono adatti”

Sotto accusa i nuovi treni Jazz, che secondo il comitato dei pendolari sono “più piccoli”: “Hanno una capienza limitatissima, poco più di 300 posti contro i 600 di un Vivalto e i 5/600 dei convogli più anziani che questi nuovi treni Jazz andranno a sostituire”, come si legge nella nota stampa diffusa in giornata.

“Questi nuovi “trenini” Jazz che circoleranno in Liguria – si legge – assieme agli altri treni “Pop” che arriveranno nei prossimi anni, porteranno ad avere invece che maggior comfort di viaggio ad un saldo negativo dei posti offerti, perché treni da 300 posti o poco più sostituiranno convogli certamente anziani ma che di posti ne offrono quasi il doppio”.

Sotto accusa anche le prime prove su rotaia: “Trenitalia ha già fatto circolare questi treni sulla Genova-Acqui Terme e sulla Genova- Ventimiglia in orario di minor afflusso, perché se fosse stato fatto girare in orario di maggior frequentazione non vi sarebbe stato per l’utenza nemmeno il posto in piedi”.