Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Occupazione in Liguria +1,5% nel primo trimestre, Toti: “Segnale di ripresa, faremo ancora di più”

Lunardon (Pd): "Purtroppo la Liguria resta ancora in una situazione di forte sofferenza economica e sociale ed è il fanalino di coda del Nord Ovest"

Più informazioni su

Genova. Cresce l’occupazione in Liguria nel primo trimestre 2018. Secondo i dati diffusi dall’Istat, gli occupati sono cresciuti dell’1,5 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

“In Liguria è tornata a crescere l’occupazione – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti -, secondo i dati circa 9mila unità in più nel primo trimestre del 2018. Un segnale di ripresa che ci spinge a impegnarci ancora di più, per aiutare le tante, troppe persone che sono senza lavoro. C’è ancora tanta strada da fare, ma il vento sta finalmente cambiando in Liguria”.

Riguardo i settori trainanti, significativo il dato dell’industria, che registra un +15,2%. In ripresa quello delle costruzioni (+9,4%) e dato decisamente positivo per il manifatturiero, che fa registrare un confortante +16,4%.

“Come evidenziato anche nell’ultimo report di Bankitalia – dice l’assessore regionale al Turismo e alle Politiche attive del Lavoro Gianni Berrino – il settore turistico rappresenta il traino del terziario. Le misure adottate con il Patto per il lavoro nel turismo stanno cogliendo nel segno, come stimolo per le imprese a creare buona occupazione, sempre più destagionalizzata”.

“Parliamo di 9 mila unità in più – ribatte Giovanni Lunardon, capogruppo del Pd in consiglio regionale – È una buona notizia, ma purtroppo la Liguria resta ancora in una situazione di forte sofferenza economica e sociale ed è il fanalino di coda del Nord Ovest. Questo timido miglioramento citato dal governatore è infatti il primo dato positivo dopo 7 trimestri (circa due anni) in cui l’occupazione è sempre stata in costante calo. Questi 9 mila occupati in più sono purtroppo solo un parziale recupero dei 20 mila posti di lavoro persi nello stesso periodo del 2017, come a dire che questo aumento non compensa la voragine del primo trimestre dell’anno scorso. Se poi guardiamo al punto più alto dell’occupazione pre crisi dobbiamo constatare che siamo a quota 24 mila posti di lavoro in meno rispetto al 2011. Insomma, Toti lasci perdere i trionfalismi e le campagne e elettorali che lo vedono impegnato giorno e notte e si metta a lavorare per far crescere la Liguria”.