Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mojotic, il festival “vista mare” compie 10 anni: il programma definitivo della rassegna targata Sestri Levante

Prime date in calendario lunedì 25 Giugno e martedì 26, proprio al Teatro Arena Conchiglia, rispettivamente con Tom Walker e The Dream Syndicate

Sestri Levante. Edizione numero dieci per il Mojotic Festival di Sestri Levante, un traguardo molto importante per l’omonima associazione.

Quest’anno il festival propone un cartellone trasversale e con una novità importante, una nuova location con un animo molto più rock: il parco cittadino Nelson Mandela.

Si parte lunedì 25 Giugno 2018, al Teatro Arena Conchiglia di Sestri Levante con Tom Walker, cantautore britannico autore del successo radiofonico “Leave a Light On”, bellissima e struggente ballata che gli è valsa il disco di platino. Inserito dalla BBC nella lista Sound of 2018 e da MTV nella Brand New List 2018, il singolo è stato prodotto da Steve Mac (già produttore di “Shape of You” di Ed Sheeran e “Alarm” di Anne-Marie), raggiungendo oltre 36 milioni di stream su Spotify, mentre il video clip, diretto da Charles Mehling (The Script, Paolo Nutini, Olly Murs, Emeli Sande), ha ottenuto più di 18 milioni di views su YouTube.

Anche i Dream Syndicate faranno tappa al Mojotic Festival di Sestri Levante! La storica band californiana, fondatrice del paisley underground, si esibirà il giorno seguente, martedì 26 Giugno 2018, e sempre al Teatro Arena Conchiglia. I Dream Syndicate porteranno in tour il loro ultimo lavoro, How Did I Find Myself Here?. Il quinto in studio e primo dopo una pausa di trent’anni.

Saranno invece due protagonisti della musica italiana a salire per primi sul palco del Mojotic Festival di Sestri Levante al Parco Nelson Mandela in quest’estate 2018. Ad inaugurare la stagione concertistica del nuovo spazio verde cittadino, martedì 17 Luglio, saranno infatti Cosmo e Colapesce. Cosmo ha fatto uscire il suo ultimo e indiscusso lavoro, Cosmotronic, lo scorso 12 gennaio; un album, prodotto da 42 Records/Believe e anticipato dal singolo Turbo, che gioca sulle due anime artistiche del deejay e producer di Ivrea: la canzone d’autore e la musica da club, finalmente fusi in uno stile unico e originale. Cosmotronic prosegue e amplifica il percorso cominciato con L’ultima festa, certificato disco d’oro, che nel 2016 l’ha reso uno dei nomi più caldi della nuova musica italiana.
Il live di Colapesce invece è uno spettacolo unico e visionario, dal forte impianto teatrale e carico di suggestioni, proprio come Infedele, il disco che sta portando in giro. Prodotto dallo stesso Colapesce insieme a Jacopo Incani – meglio noto come IOSONOUNCANE – e Mario Conte (che con Lorenzo aveva già collaborato per “Egomostro”), questo ultimo album rappresenta una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti della musica. Una musica libera, fuori dai vincoli di genere e dalle regole, un vero e proprio viaggio nella forma canzone attraverso stimoli e suggestioni anche opposti tra di loro.

Sempre al parco invece un sogno che si avvera per questa edizione numero dieci del Mojotic Festival che quest’anno riesce a portare, sabato 21 Luglio a Sestri Levante, gli esplosivi Gogol Bordello. I Gogol Bordello tornano in Italia dopo aver infiammato i palchi di mezza penisola lo scorso anno e toccheranno anche il nostro festival sestrino con la loro carovana di buonumore fatta di violini, tamburi e chitarre distorte, un mix unico e inconfondibile diventato il loro segno distintivo. Come dei veri e propri gipsy, la band di Eugene Hütz non si stanca mai di girare portando sui palchi di tutto il mondo un particolare sound, fatto di folk, rock e di ballate dell’est; i loro show sono travolgenti, energici, irriverenti…quindi vi aspettiamo tutti per ballare e cantare a squarciagola.

Ultimo in ordine cronologico per questo cartellone 2018 sarà poi Fink, pseudonimo di Fin Greenall, artista inglese che torna in Italia dopo il successo dello scorso anno e, per la prima volta, approda lunedì 30 luglio al Teatro Conchiglia. Con il suo sesto album in studio, registrato insieme ai fidati Tim Thornton (batteria, chitarra) e Guy Whittaker (basso), Resurgam continua l’avventurosa strada musicale intrapresa dal debutto sample- oriented Fresh Produce (2000) fino all’ultimo Hard Believer (2014). Nel corso di questi anni Fin Greenall ha guadagnato stima da pubblico e critica scrivendo per artisti come John Legend e Amy Winehouse.

Tutti le informazioni relative alla vendita dei biglietti sono disponibili sul sito www.mojotic.it, e sui portal TicketOne e Vivaticket; gli ultimi aggiornamenti sugli eventi e le news del Festival si possono invece trovare sulla pagina Facebook Mojotic.