Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Inchiesta sul nuovo stadio della Roma, arrestato anche l’avvocato genovese Luca Lanzalone

Molto noto a Genova e considerato vicino al M5S, aveva seguito il dossier dell'acquisizione da parte di Iren di quote di Amiu

Genova. C’è anche l’avvocato genovese Luca Lanzalone tra i nove arrestati nell’ambito dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Lanzalone, oggi presidene Acea, ha seguito, in altra veste, il dossier sulla struttura che dovrebbe sorgere nella zona di Tor di Valle.

“Luca Lanzalone, braccio destro di Raggi e Nogarin, superconsulente per lo stadio imposto dalla sindaca di Roma nientemeno che alla presidenza di Acea, è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta per associazione a delinquere proprio sul nuovo stadio della Roma. Il 5 marzo, il giorno dopo le elezioni, era al Parco dei Principi a festeggiare insieme a Luigi Di Maio. Fu mandato a Roma e Livorno da Genova. Grillo, Di Maio, Raggi e tutto M5s devono molte spiegazioni. Nessuno parla?”. scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi. Per Lanzalone il gip ha disposto i domiciliari.

A Genova Lanzalone, che ha un grande studio legale in centro storico, è noto per aver seguito il dossier – poi finito in un nulla di fatto – dell’acquisizione da parte della multiutiliy Iren di quote della partecipata del Comune di Genova Amiu.