Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, allarme per numeri in calo: “Approccio emotivo”

Nei primi tre mesi di quest'anno 802 unità in meno rispetto al 2017

Genova. Nella Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, che si celebra oggi in tutto il mondo, a Genova e in Liguria l’attenzione è ancora sull’approccio alla donazione, che gli ultimi dati del 2018 certificano essere ancora di tipo emotivo più che razionale.

Nei primi tre mesi di quest’anno le unità di sangue raccolte a Genova tra Asl 3, San Martino e Gaslini sono state 10.368, un numero inferiore di 802 unità rispetto alle 11.170 raccolte nello stesso periodo del 2017. Il saldo negativo ha fatto scattare l’allarme carenza sangue e tra aprile e maggio le raccolte sono cresciute di 598 unità rispetto agli stessi mesi del 2017, andando in parte a compensare il primo trimestre 2018.

“Questi dati sottolineano ancora una volta la necessità di chiedere ai donatori di trasformare il loro impegno da emotivo a un impegno che diventi scelta di servizio per la comunità, in un contesto in cui si decide di essere utilità per la collettività – ha dichiarato il presidente di Fidas Genova e Liguria, Emanuele Russo -. La nostra azione è mirata a far partecipare i nostri donatori secondo le linee del progetto ‘donatore 2.0’, ovvero non più ‘dono se posso, quando posso’ ma ‘dono se serve, quando serve e dove serve’”.

Per la vice presidente della Regione, con la delega alla Sanità, Sonia Viale è importante sottolineare il ruolo del donatore e il coinvolgimento dei giovani nella donazione. “Quella di oggi è una giornata per ricordare il ruolo del donatore come parte integrante del sistema sanitario – ha spiegato l’assessore Viale -. Invitiamo anche i giovani ad avvicinarsi alla donazione come cura di sé e degli altri, invitandoli a suggellare un patto nel tempo”.

A Genova oggi Avis e Fidas si alterneranno tutto il giorno con le loro autoemoteche per una raccolta straordinaria in piazza De Ferrari (Avis al mattino e Fidas al pomeriggio), dove l’acqua della fontana sarà colorata di rosso per celebrare la Giornata Mondiale del Donatore di sangue. Tante altre iniziative oggi tra Genova e la Liguria, di seguito riassunte insieme alla tabella dei dati sulle raccolte di sangue in Liguria nei primi cinque mesi di quest’anno.

Genova:
− Raccolta straordinaria di Avis e Fidas tutto il giorno in piazza De Ferrari
− All’Ospedale Galliera il servizio di immunoematologia e trasfusionale sarà aperto dalle 7.30 alle 16.
− Open day della Asl 3 genovese dalle 8 alle 14 al Centro trasfusionale dell’ospedale Villa Scassi.
− Plasma day all’Ospedale Policlinico San Martino: raccolta di plasma da parte dei donatori per i quali è già predisposta un’agenda di appuntamenti nel Centro trasfusionale del Monoblocco.
− Open Day dalle 8 alle 14 al Centro trasfusionale dell’Ospedale pediatrico Gaslini.