Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dai cinepanettoni a un film sui bambini malati, domani Paolo Ruffini al Gaslini per presentare “Resilienza”

Ispirato alla storia di Alessandro Cavallini che se ne è andato a soli 14 anni, vittima di un gravissimo tumore pediatrico, il Neuroblastoma IV stadio

Più informazioni su

Genova. Domani, giovedì 14 giugno, all’Istituto Giannina Gaslini di Genova alle 17 si terrà presso l’Aula Magna (pad 17 piano terra) l’evento formativo aperto al pubblico: “Resilienza: vivere bene o male, trasformare il limite in opportunità”.

Un momento di riflessione e approfondimento sulla resilienza: la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare la propria vita dinanzi alle difficoltà; e un’occasione per incontrare l’attore e regista Paolo Rufini, che sarà presente al Gaslini per la proiezione del suo docufilm “Resilienza”. Il docufilm sarà proiettato in Aula Magna dopo i saluti del direttore generale del Gaslini Paolo Petralia e la presentazione dell’Associazione “Sui passi di Ale”.

Il film “Resilienza” è un documentario ispirato alla storia di Alessandro Cavallini che se ne è andato a soli 14 anni, vittima di un gravissimo tumore pediatrico, il Neuroblastoma IV stadio, e alla sua vita da “resiliente”. La resilienza e’ la capacità cioè “di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare la propria vita dinanzi alle difficoltà”, individuata da più punti di vista, osservata attraverso lo sguardo disincantato di Paolo Ruffini e la sua presenza ironica e leggera, capace di trasformare un tema così ostico come quello della malattia oncologia pediatrica, in una realtà da supportare con il sorriso.