Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Toti al presidente Mattarella: “Non consenta ipoteca su futuro Paese, le grandi opere sono indispensabili”

Genova. “Il futuro non è un bene disponibile per nessuno. Le grandi opere servono alla modernità della nostra regione e allo sviluppo del Paese. Credo che lei saprà essere arbitro e consentire che il futuro non si ipotechi per il bene di tutti noi e di tutta la nazione”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia per gli ottanta anni dell’istituto pediatrico Gaslini di Genova

Al termine della visita all’ Istituto italiano di tecnologia del presidente della Repubblica, il governatore Giovanni Toti ha specificato il senso del suo intervento al Gaslini. Per il presidente della Regione non si possono fermare le grande opere strategiche per la Liguria e il paese, punto su cui il M5s vorrebbe mettere dei paletti condizionando anche il contratto di governo con la Lega.

Toti ha citato la nuova diga per il porto, il raddoppio autostradale dell’autostrada nel tratto cittadino, la cosiddetta Gronda di Ponente, il Terzo Valico ferroviario (l’alta velocità ferroviaria Genova-Milano), il nodo ferroviario. Per Toti non si ferma la ricerca all’Iit e Gaslini e non si fermano le grandi opere.