Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Crocera Stadium accelera nel terzo quarto e supera l’Arenzano risultati

Il team di Sampierdarena si impone per 11 a 8

Genova. Crocera Stadium batte Rari Nantes Arenzano per 11 a 8. Il derby della riviera ponentina si conclude a favore della squadra di Sampierdarena ai danni della compagine biancoverde in una partita che, per come si stavano svolgendo i primi due tempi, poteva rivelare un esito diverso dai pronostici.

Parte male la squadra allenata da Campanini: ritmo basso, grandi errori sia in fase offensiva che in quella difensiva. In attacco troppa superficialità, tiri stanchi che numerose volte incontrano le braccia dell’estremo difensore arenzanese Damonte o, peggio, che si impennano sull’acqua sorpassando di alcuni metri la traversa. In difesa la squadra di Sampierdarena sembra patire il giovane attaccante Bruzzone proprio come Nembo Kid e la kryptonite.

Al suono della sirena che sancisce l’inizio del secondo periodo le cose non cambiano: i ragazzi della Crocera Stadium non riescono ad ingranare, sono in balia degli avversari che lottano su ogni palla e non mollano un centimetro. Grazie anche all’imprecisione in attacco della squadra di casa i biancoverdi riescono a mantenere la partita viva, facendo sperare bene De Grado e panchina. Sempre decisivo Bruzzone che quando serve mette in porta la sfera senza alcuna difficoltà.

Il cambio di marcia arriva dopo che la squadra rossoblù cambia lato di partenza. Svegliati da mister Campanini, su tutte le furie, che ricorda ai propri giocatori che la possibilità di entrare nei playoff, si realizza anche con la vittoria di questa partita e, concordando con capitan Giordano la fase difensiva, riescono ad imporsi sui biancoverdi impotenti davanti alla forza e al cuore dei crociati a pieno regime. La squadra guidata da De Grado incassa un brutto parziale siglato con la doppietta di Giordano e Manzone e con il gol di Andrea Fulcheris che con le sua “castagna” dal perimetro insacca senza timore.

Forse per stanchezza, o per la volontà di non infierire troppo sulla squadra che sta lottando per evitare i playout, la squadra di Sampierdarena abbassa il ritmo avendo sempre però il controllo della partita. Mister Campanini infatti decide di schierare alcuni giovani di Under 17 e Under 20 per dare respiro ai veterani. Si fa notare Samuele Figini, classe 2001, proveniente dal vivaio di Sampierdarena, che riesce a realizzare un bellissimo gol in superiorità numerica.