Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vivere in un quadro di Van Gogh? Al Porto Antico si può con la mostra che ha stregato il mondo foto

La mostra multimediale arriva per la prima volta a Genova, da sabato 14 aprile al 2 settembre, ai Magazzini del Cotone

Genova. La mostra multimediale “Van Gogh Alive – The Experience” arriva per la prima volta a Genova, da domani, sabato 14 aprile, al 2 settembre 2018, nell’area del Porto Antico (Magazzini del Cotone, Modulo 1).

van gogh experience

I capolavori immortali di Van Gogh rivivono a 360° grazie alle oltre 3.000 immagini ad alta risoluzione proiettate a grandi dimensioni attraverso una potente tecnologia multimediale. La bellezza delle opere, vibranti per il tratto e l’intensità dei colori, le animazioni, la grandezza degli schermi e i piani visivi permettono di apprezzare dettagli altrimenti non percepibili e fanno di “Van Gogh Alive – The Experience” un evento immersivo che ha entusiasmato milioni di visitatori nel mondo, 500mila solo in Italia.

L’esposizione porta nel capoluogo ligure un mix di proiezioni multimediali e contaminazioni tra forme espositive classiche, che tracciano un ritratto emozionale e autentico di Vincent Van Gogh, grande maestro precursore dell’arte moderna.

Grazie all’innovativa tecnologia Sensory4, sviluppata dalla società australiana Grande Exibitions, si realizza un percorso della durata di circa un’ora che, attraverso suggestioni visive e sonore di grandissimo impatto emozionale, dà vita a un viaggio indimenticabile nelle opere e nel mondo del celebre pittore olandese.

Cinquanta proiettori ad alta definizione, gestiti da un complesso sistema di motion graphic multicanale, animano i celebri quadri dipinti a Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise, sulle note di Vivaldi, Ledbury, Tobin, Lalo, Barber, Schubert, Satie, Godard, Bach, Chabrier, Saint-Saëns, Godard, Handel ma non solo. Nei volumi e nell’ambiente della mostra si irradia la grande forza del colore e il grande vigore pittorico delle opere che continuano a regalarci così emozioni uniche, in quello che è divenuto un nuovo e importante strumento di fruizione dell’Arte. Gli stati d’animo, le sensazioni, i pensieri più profondi e i sentimenti, rintracciati tra le righe delle lettere di Vincent al fratello Theo, prendono luce tra le opere, accompagnando mirabilmente l’esperienza e il racconto per immagini dei quadri, dei disegni, della vita, fino alla follia del grande artista.

Dopo il successo ottenuto in Australia, Stati Uniti, Russia e dopo aver entusiasmato il pubblico a Milano, Roma, Firenze, Bologna e Verona, l’esposizione sarà tra gli eventi più interessanti della stagione culturale primavera/estate 2018.