Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vincono Varazze, Isolese e Caperanese. Il San Gottardo prova a crederci risultati

Nessun problema per le prime tre, mentre il Bogliasco rallenta e la Sampierdarenese deve guardarsi dal rientro della Vecchiaudace e del San Gottardo. In coda tre punti preziosi per il Prato.

Tre gare alla fine di un campionato appassionante. Tre gare per scoprire chi sarà a fare il balzo in Promozione e chi invece dovrà affrontare i playoff. Varazze, Caperanese, Isolese in corsa per il primo posto; Bogliasco, Sampierdarenese, Vecchiaudace Campomorone e San Gottardo per due posti ai playoff. Dieci punti distanziano la prima, l’impressionante Varazze che sembra non fermarsi più, dai campomoronesi. 9 i punti a disposizione per le squadre da qui alla fine. Questi i numeri più importanti, senza dimenticare che nell’ambito playoff i fatali 7 punti di differenza (che al momento non sussistono).

Da qui si parte nel racconto della 27^ giornata di campionato, un turno che vede le prime tre procedere quasi a braccetto, con il Varazze che tiene il primato di una lunghezza su Caperanese e Isolese. I nerazzurri riportano sulla terra lo Sciarborasca che una settimana fa festeggiava un fragoroso 6-1 rifilata al Begato, mentre dopo l’ultimo turno sono ripiombati in zona playout.

I varazzini fanno valere il fattore campo anche se devono faticare più di quanto il punteggio finale di 3-0 faccia pensare. Infatti la gara è molto equilibrata, lo Sciarborasca gioca alla pari della capolista che trova l’arma per scardinare la difesa gialloblù in panchina con Perrone che entra e spacca la partita con una doppietta in poco più di cinque minuti fra il 75° e l’83° che decide la gara. Nel finale spazio anche per il gol di Gagliardi con uno Sciarborasca ormai con i remi in barca.

Missione compiuta anche per l’Isolese che non doveva sbagliare nel posticipo pomeridiano con il Begato e compie il proprio dovere ad hoc. 0-2 che si concretizza grazie alla rete in apertura di Rossetti e alla zampata di Nocera negli ultimi minuti. In mezzo tanta lotta in mezzo al campo con il Begato che ha reso la vita difficile ai biancoverdi, ma alla fine i tre punti finiscono in Valle Scrivia.

Risultato fotocopia per la Caperanese che in quel di Voltri passa in vantaggio al 25° con Turcato pronto a sfruttare l’assist di Dondero. Il raddoppio anche qui avviene dopo una gara non bellissima, ma certamente senza un padrone finché nella ripresa Picasso non sfrutta un penalty assegnato ai chiavaresi e fissa il punteggio sullo 0-2.

Rallenta il Bogliasco che viene fermato sull’1-1 dalla Calvarese. In un derby biancorosso molto avvincente si devono attendere gli ultimi dieci minuti per vedere le reti gonfiarsi con un uno-due firmato Rattini e Soracase. Pareggio giusto, ma che non serve molto soprattutto al Bogliasco che perde strada rispetto alle squadre che la precedono.

Giornata anche peggiore per la Sampierdarenese che viene battuta in casa da un San Gottardo determinato e molto combattivo. Biancorossi che possono ancora sperare nei playoff, che potrebbero raggiungere proprio a spese dei lupi di Carletti. Sono gli ospiti a sbloccare la partita al 40° con Pantanella. In avvio di secondo tempo Carrubba pareggia. L’equilibrio dura una decina di minuti, perché al 60° Fossa trova il nuovo vantaggio. Cinque minuti dopo Prestanizzi spreca tutto mandando fuori un calcio di rigore. Il San Gottardo, però resiste e si prende i tre punti avvicinandosi alla stessa Sampierdarenese.

Il San Gottardo non è il solo a sperare ancora in un posto ai playoff. Anche la Vecchiaudace Campomorone insegue i piazzamenti che contano, aggrappandosi soprattutto alla matematica, ma anche ai propri risultati. I biancoazzurri infatti espugnano il campo della Stella Sestrese grazie ad un primo tempo giocato su ottimi livelli la gara al 45° è sostanzialmente indirizzata. Apre le danze Canova al 15° con un gol da rapace dell’area di rigore, avventandosi su una respinta. Al 43° Flori la piazza superando Launi. 0-2 e gara in ghiaccio che non subisce altri cambiamenti. 

Molto importante la vittoria del Prato che vince contro il Cà de Rissi con una grande partita e che regala ai rossoneri tre punti pesantissimi per la salvezza visto che tutte le eltre squadre in zona retrocessione vanno ko. Gli ospiti fanno la partita da subito e sfiorano il gol con un colpo di testa di Serpe il quale manda alto di poco. Il gol arriva al 37° con Dominici che si beve il marcatore e conclude battendo Lusardi.

Al 48° il raddoppio è splendido: Serpe prende palla dalla lunga distanza e lascia partire una fiondata imparabile per Lusardi ed è 0-2. Col passare dei minuti, il Cà cerca di rientrare in gara, ma perde lucidità e al 74° si fa sorprendere da Rollando che trova il definitivo 0-3.

Una doppietta di Gesi che arriva in avvio di gara, permette al Via dell’Acciaio di battere il Ravecca che segnerò nel finale con un Ventura. Gara mai in discussione fra due squadre che non devono più chiedere nulla da questo campionato.