Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Grande Distribuzione, sindacati e lavoratori divisi tra sciopero e astensione per il 25 aprile e il Primo Maggio

Secondo Cgil si va verso sciopero, per Cisl e Uil è inutile, visto che astensione è già nel contratto nazionale

Genova. Due giornate di festa che si stanno trasformando in due giornate di “agitazione” sindacale nel senso più ampio del termine: due dei maggiori sindacati, infatti, in contrasto su l’eventualità dello sciopero per gli addetti della grande distribuzione.

Da un lato, infatti, la la Filcams Cgil ha proclamato lo sciopero per l’intero turno di lavoro per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori della grande distribuzione alimentare, contro “l’obbligo illegittimo di lavorare durante i festivi inserito in molte lettere di assunzione”.

Uno sciopero a cui aderiranno i lavoratori della GdA “Per non creare discriminazioni tra lavoratori e per dare un segnale forte al nuovo Parlamento circa la regolamentazione del lavoro in queste circostanze”, come si legge in una nota stampa diffusa in queste ore. Lo sciopero coinvolgerà i lavoratori di tutti gli esercizi commerciali facenti capo a Confesercenti, Confcommercio, Federdistribuzione e Distribuzione Cooperativa.

Fiscascat Cisl Liguria e Uiltucs Uil Liguria, invece, nei giorni scorsi hanno promosso diverse iniziative “in contrasto” con questa iniziativa di sciopero, visto che secondo i sindacati a valere è il Contratto Nazionale, che già prevede la possibilità “di astenersi in queste giornate festive”. Per questo motivo, essendo già prevista dalla normativa l’astesione “aderire allo sciopero è inutile”.

“Come sindacato crediamo che il contratto nazionale sia il primo e unico strumento che consente al lavoratore di scegliere di non lavorare nel giorno festivo – hanno dichiarato i segretari dei due sindacati nei giorni scorsi – in quanto lo stesso dovrà essere considerato o in riposo o lavoratore che ha goduto della festa, non rimettendoci nulla sul fronte economico”.

Fisascat e Uiltucs ricordano che ci sono aziende dove la contrattazione aziendale ha portato risultati felici. La materia è stata regolata: sia limitando le prestazioni festive, programmate a inizio anno, sia disciplinando la parte economica, riconoscendo importanti bonus in caso di prestazione lavorativa nei giorni di festa.

Intanto per domani, martedì 24 aprile 2018, Cgil ha previsto volantinaggi dalle 15 alle 18 presso il centro commerciale Fiumara (ingresso lato COOP), Piazza Baracca Sestri Ponente, Piazza De Ferrari (lato Via XX Settembre) e via XX Settembre (angolo San Vincenzo).