Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autorità portuale unica? Toti rilancia l’idea: “Quando ci sarà un governo”. Plauso dagli spedizionieri

Più informazioni su

Genova. Un’autorità portuale unica che coinvolga gli scali di Genova, Vado e La Spezia e forse anche quello di Imperia. Con una governance snella, una società per azioni a eminente capitale pubblico, che abbia come soci principali la Regione Liguria, i Comuni in cui i porti hanno sede, la Camere di commercio e le Regioni limitrofe con cui costruire una solida piattaforma logistica.

Prende sempre più corpo la proposta di “legge speciale” voluta dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, per riconoscere il porto ligure come porto d’Italia. I nuovi dettagli sono stati accennati dal governatore oggi pomeriggio nel corso di un’intervista in tv.

Sull’argomento il plauso degli Spedizionieri liguri. “Siamo pronti dal 2015 quando abbiamo costituito Ligurian Logistic System, la società che riunisce le associazioni Isomar (Savona), Spediporto (Genova) e l’Associazione degli Spedizionieri di La Spezia” – commenta Alessandra Orsero Presidente di LLS –
Siamo pronti ad aprirci a nuovi modelli organizzativi che guardino al mercato attraverso una semplificazione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione. L’idea espressa quest’oggi dal Presidente Toti ci piace in quanto disegna un percorso di valorizzazione del settore marittimo non soltanto all’interno della Regione Liguria ma, più in generale, per il Nord Ovest italiano”.