Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampierdarena e San Teodoro invase dalla puzza di gas: l’odore arriva dal porto

Numerose telefonate ai centralini dei vigili del fuoco. Sui social, psicosi collettiva. Principale indiziata: una nave cisterna ma la Capitaneria rassicura: "Nessun problema"

Più informazioni su

Genova. Stamani poco dopo le 10 quel forte e fastidioso odore di gas ha raggiunto diverse zone di Sampierdarena e San Teodoro, mettendo in allarme diversi cittadini. Numerose telefonate ai centralini dei vigili del fuoco. Sui social si è diffusa la psicosi di una grossa perdita in un men che non si dica.

Ma a svelare il mistero dei miasmi, rientrati dopo circa un’ora, sono i vigili del fuoco: “L’odore proveniva da una nave cisterna in porto, interessata da alcune operazioni di travaso”, spiegano dalla centrale di San Benigno. In porto, a Calata Sanità, sta svolgendo alcune operazioni la bunker Punta Gialla, in supporto al traghetto GNV Fantastic.

La nave, tuttavia, potrebbe non essere affatto in porto ma immediatamente al di fuori della diga foranea. Mentre scriviamo sono due le tanker davanti al golfo di Genova: la Jason, più piccola, e la Prudent Warrior, più “importante”. Quest’ultima batte bandiera greca, come la Delta Hellas.

La ricordate? Nel maggio scorso Genova fu invasa per giorni da un odore simile al metano, in grado persino di provocare nausee nei cittadini, e solo dopo svariate indagini Capitaneria di Porto, Asl e Arpal capirono che proveniva dal lavaggio delle cisterne di quella nave.

Stamani la Capitaneria di Porto di Genova, contattata da Genova24, ha spiegato di avere già svolto “le dovute verifiche” e ha “escluso problemi”.