Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riproduzioni di musei in 3D, orti casalinghi e mezzi anfibi: il Comune di Genova premia 3 start-up

Fondi totali nel bando: un milione di euro

Genova. Un semovente anfibio radiocomandato per il varo e l’alaggio di piccole imbarcazioni, la replica in 3D di sculture da museo e sistemi di riduzione dell’inquinamento come idroponica e acquaponica da utilizzare anche a casa propria: sono queste le tre start-up innovatrici hanno vinto un bando del Comune di Genova da 1 milione di euro e hanno presentato le loro idee stamani alla Camera di Commercio.

“Siamo soddisfatti – ha detto l’assessore comunale allo sviluppo economico Giancarlo Vinacci – negli ultimi anni i giovani genovesi hanno dovuto portare le loro idee altrove. La giornata odierna dimostra con i fatti che la città è entrata in competizione per dare casa e supporto a chi crede nell’inversione di tendenza che da qualche tempo si respira in città”.

Le start-up vincitrici si chiamano Ellotech (che conta di vendere 250 pezzi di semoventi anfibi con motore a scoppio), Madlab 2.0, che ha il suo focus sulla formazione e sull’utilizzo di stampanti 3D per riciclare plastica usata e ricreare sculture museali oppure utilizzare la robotica nelle scuole, mentre la terza start-up vincitrice – Aqua&Aria – è dedicata alla salute e all’educazione alimentare: progetta ad esempio pareti idroponiche verticali per centri di fitness oppure microgreen con germogli per farsi l’insalata in casa.