Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gelicidio: foresterie con letti negli ospedali per i dipendenti bloccati dal maltempo

Servizio a favore di chi ha difficoltà a spostarsi

GENOVA– Per evitare che neve e gelo impediscano al personale degli ospedali di essere in servizio la Liguria ha organizzato foresterie nei nosocomi per far dormire i dipendenti in caso di difficolta’ negli spostamenti. Lo ha reso noto l’assessore regionale alla Sanita’ Sonia Viale, specificando che la’ dove non sono state allestire vere e proprie foresterie, gli ospedali hanno attrezzato posti letto. All’ospedale San Martino di Genova, il piu’ grande della Liguria, organizzate due foresterie, con 20 posti, “una al monoblocco e una al pronto soccorso. Ma servizi analoghi sono stati approntati negli altri ospedali dove il personale si e’ comunque organizzato per garantire il servizio nel corso dell’ emergenza meteo”, ha detto Viale.

 

Al Gaslini, ma anche negli altri ospedali cittadini, come a Savona, La Spezia, Imperia e Sanremo sono stati allestiti posti letto in palestre o in altri spazi. In alcuni non sono serviti perche’ sulle strade non si e’ formato il gelo che mette a rischio la viabilita’.

“Ringrazio il personale per l’abnegazione nel raggiungere i posti di lavoro nonostante le condizioni meteo avverse”, ha detto Viale. “Tutti i servizi sono stati garantiti. Solo nell’imperiese sono stati sospesi gli interventi non urgenti, ma sono gia’ stati riprogrammati e in aggiunta a quelli gia’ in calendario”. Poche, al momento, le segnalazioni di cadute a causa del ghiaccio. “All’ospedale Villa Scassi di Genova – dice Viale – dopo due giorni di allerta erano una decina. Numeri contenuti vista la situazione di rischio sul territorio”.