Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ex stazione di Pra’, sospetto rifugio per nomadi? Garassino: “Non ci risulta, ma controlleremo di notte”

In futuro lo stabile dovrebbe ospitare un centro civico e un ufficio disturbi alimentari della Asl

Più informazioni su

Genova. “Oltre a una ricognizione diurna con la polizia municipale vedremo di tornare anche di notte, con l’ausilio della polizia di stato, per verificare che non ci sia nessuno in maniera stabile”.

Stefano Garassino, assessore alla Sicurezza del Comune di Genova, ha risposto a un’interrogazione a risposta immediata presentata da Lorella Fontana (Lega) in merito alla ex stazione ferroviaria di Pra’, che affaccia sulla Aurelia e sulla fascia di rispetto.

La capogruppo del Carroccio a Tursi ha spiegato come i “cittadini segnalino da tempo la presenza di nomandi, anche in numero cospicui, nonché di situazioni di degrado”. Il quartiere di Pra’ è piuttosto sensibile al tema visto che per mesi ebbe a che fare con un grosso campo nomadi nei pressi, invece, della nuova stazione.

Garassino ha ribadito che al momento non risulta l’esistenza di un riparo abusivo, perlomeno non stanziale. “Quell’edificio comunque è interessato dai cantieri e a maggior ragione – spiega – è importante che non ci sia nessuno. In futuro diventerà un centro civico al piano terra e un centro per il trattamento dei disturbi alimentari della Asl al primo piano”.