Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Chitarra protagonista al CANE di corso Perrone, workshop gratuiti e Gionata Mirai in concerto

Sabato 24 marzo, il chitarrista de Il teatro degli orrori e momenti formativi in collaborazione con varie realtà musicali genovesi

Più informazioni su

Genova. Chitarre di tutta Genova unitevi. Al circolo CANE, in corso Perrone, a Campi, sabato 24 marzo un’intera giornata dedicata a questo strumento.

Grazie alla collaborazione con Guitar Praxis – alta formazione per chitarra e la liuteria Il laboratorio del vintage, di Danilo Ghirardi, il nuovo spazio organizza a partire dalle 15 due workshop gratuiti: IMPRO TECH WORKOUT condotto da Andrea Cocciardo fondatore e direttore di Guitar PRAXIS. Seminario di tecnica, improvvisazione e orecchio musicale e poi GUITAR SOUND MASTER condotto da The Pedal Wizard (seminario sul suono e il suo controllo, dalla chitarra all’amplificatore, passando per gli effetti)

Alla sera, alle 21e30, doppio live di Gionata Mirai, preceduto dal liuto di Davide Mocini.



Gionata Mirai, chitarrista de Il Teatro degli Orrori e voce e chitarra dei Super Elastic Bubble Plastic, con il suo nuovo album “Nelle Mani”, ritorna alla dimensione acustica con un lavoro di un’urgenza debordante. Dal mantra estatico del precedente “Allusioni”, si giunge a un lavoro che, oggi, si lascia maggiormente permeare da rifrazioni di luce che si traducono in musica. “Nelle Mani” è una mappa, un perimetro sonoro, un terreno conquistato con fatica e dedizione, un, viaggio a tappe. Undici per la precisione, ognuna delle quali cela un piccolo mistero che l’artista accetta di condividere con l’ascoltatore, in un dialogo a tratti serrato, un botta e risposta, che con il passare dei minuti diviene appassionata richiesta di una chiave di lettura alternativa alla propria. E’ narrazione e condivisione al tempo stesso, quando la musica rallenta e apre a squarci di armonioso silenzio. Le stesse mani che assestano schiaffi, ora, carezzano e perdonano. Mani da uomo, capaci di furia, capaci d’infinita tenerezza. Il vortice che ci ha ammaliato nel precedente lavoro rallenta. Mirai ci siede accanto e ci offre racconti intrisi di dicotomie cromatiche, come se ogni brano fosse un dialogo, a volte concorde e armonioso (Fandango), a volte ironicamente contrastante (Ieri). Un lavoro che nasce dalla consapevolezza, dalla volontà di raggiungere l’essenza stessa dell’essere musicista che, nelle proprie mani, ha la sapienza artigiana, il gesto benedicente, la purezza nuda. E nient’altro gli occorre.

Davide Mocini, suonatore genovese di liuto. Realizza in musica quello che Andrea Chernier diceva per la poesia: “Su pensieri nuovi noi scriviamo versi antichi” e lui con la sua musica “su timbri antichi concepisce musiche nuove”.


Durante tutta la giornata esposizione e info Point della liuteria Il laboratorio del vintage. Ingresso per workshop gratuito. Ingresso Concerto: 5 euro con bicchiere di vino di benvenuto. 

Nel corso della serata sarà possibile sottoscrivere la tessera ARCI 2017/2018 al prezzo di 10 euro, non obbligatoria per questa serata ma caldamente consigliata per accedere a tutte le future attività del circolo CANE e che include l’ingresso per il concerto.