Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tre rapine e una violenza sessuale in una notte, 27enne condannato a dieci anni e mezzo

I fatti risalgono allo scorso ottobre. Violentò una 24enne mentre costringeva il fidanzato a ritirare dei soldi

Genova. Il sostituto procuratore Elena Schiavetta aveva chiesto 11 anni ma la sentenza del gup Massimo Cusatti è stata ugualmente dura: dieci anni e sei mesi di reclusione. E’ la pena inflitta in abbreviato al marocchino 27enne che era stato arrestato nella notte tra l’8 e il 9 ottobre scorsi a Sestri ponente dopo una sequela di reati gravissimi.

Tre le rapine messe a segno in una notte tra le strade di Pegli e di Sestri ponente con il ferimento di due delle vittime. Ma non è tutto: l’uomo nel corso dell’ultiica rapina, avvenuta in via Caetani a Sestri ponente, aveva violentato una ragazza di 24 anni.

In dettaglio la notte dell’8 ottobre 2017 l’uomo aveva messo a segno due rapine sul lungomare di Pegli ai danni di due ventenni, feriti al viso con i cocci di una bottiglia (guariranno in 5 e 8 giorni) e costretti a consegnare cellulari e portafogli, e di cinque amici ventenni a cui lo straniero aveva fatto credere di avere una pistola in tasca e obbligati a consegna re telefonino e soldi.

Il magrebino, fingendo di avere una pistola, aveva poi aggredito una coppia che era in auto ferma sul sul lungomare. Il 27enne aveva prima obbligato il fidanzato, alla guida della vettura, a scendere per andare a prelevare e consegnargli dei soldi ad un bancomat, poi aveva violentato la giovane. Il fidanzato però era riuscito a suonare a un citofono e a chiedere aiuto e il 27enne era stato arrestato dalle volanti.

Dopo aver espiato la pena l’uomo, che è irregolare sul territorio nazionale, sarà espulso dall’Italia