Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby: gli arbitri liguri hanno incontrato Carlo Damasco

Il responsabile dell'attività internazionale nell’ambito Gruppo Tecnico Arbitrale in visita a Genova

Genova. Mercoledì 7 febbraio il Gruppo Arbitri ligure ha ricevuto Carlo Damasco, responsabile dell’attività internazionale nell’ambito del GTA (Gruppo Tecnico Arbitrale) e referee manager per federazione italiana.

Per la realtà ligure è stata una visita particolarmente gradita ed apprezzata, visto che Carlo ha dichiarato di aver scelto proprio Genova per la sua prima uscita su un gruppo regionale in questo ciclo.

La serata, organizzata in collaborazione con il Comitato regionale ligure della Fir, si è svolta presso la Sala Coni della Casa delle Federazioni in Genova ed ha visto la partecipazione della totalità degli arbitri di Genova e Savona, oltre al vicepresidente del Comitato regionale ligure Giancarlo Ricci, ai consiglieri Roberto Lucchina e Dario Ermellino e a Fabio Damonte per il Gruppo Allenatori ligure.

La parte conviviale si è sviluppata dalle 19,30 alle 20,30 con un aperitivo, magistralmente preparato da Salvatore Vassallo, durante il quale a Carlo sono stati presentati tutti gli arbitri del gruppo, in particolare i giovani che parteciperanno al Polo di Formazione Avanzata che i Gruppi Arbitri di Piemonte e Liguria hanno deciso di intitolare al collega Cristian Secci.

A seguire Carlo, introdotto dal responsabile regionale formazione Giacomo Giovanelli, ha tenuto una riunione molto interattiva con i colleghi, focalizzando gli aspetti dello spostamento efficace sul terreno di gioco, della gestione del placcaggio e del breakdown, della comunicazione.

“Il nostro compito in campo è favorire lo sviluppo del gioco nel rispetto delle regole, per farlo gli arbitri devono esprimere tre proprietà fondamentali: conoscenza del gioco, preparazione atletica ottimale e conoscenza del regolamento. Se dimostrate di possederle tutte, l’Eccellenza è una meta raggiungibile per ciascuno di voi”, queste le parole con cui Carlo ha concluso la serata, dando appuntamento ad una successiva sessione, questa volta sul campo di gioco, da organizzarsi in primavera.